Dalla Cina con furore: Rafa Nadal trionfa in finale contro Kyrgios


Nell’ATP 500 del China Open il numero 1 del mondo travolge in finale il giovane australiano Nick Kyrgios in due set, 6-2 6-1, e prende maggiori distanze, nel ranking, da Roger Federer

-di Giuseppe Cambria-

Rafa Nadal vede avvicinarsi sempre di più la chiusura della stagione da numero 1 del ranking ATP (ph. Zimbio.com)

Un titolo che mancava da 12 anni. Il sesto di quest’anno ipergalattico. Il 75esimo in carriera. Finita la pausa ludica della Laver Cup, il torneo tra nazioni intitolato alla leggenda del tennis, l’australiano Rodney Laver, nel quale ha gareggiato, e vinto, spalla a spalla con il rivale principale di quest’anno, lo svizzero Roger Federer, si torna nel circuito. Si va in Cina, a Pechino, per prendere altri punti. E si riesce nello scopo. Nadal, superato uno scontro arduo, in semifinale, contro il bulgaro Grigor Dimitrov in tre set (6-3 4-6 6-1), si ritrova in finale il giovane Nick Kyrgios, classe 1995 e numero 17 del mondo. Ma non c’è partita. Un tabellino netto che definisce sinteticamente lo svolgimento del match. Due set, 6-2 6-1, in un’ora e 32 minuti. L’australiano regge bene l’avversario solo nei primi quattro game, portando a casa i turni di servizio, macon troppa fatica. Nadal risponde bene da fondo campo ai colpi ben assestati dell’avversario che ha nel servizio uno dei punti forti. A fine gara il tabellino degli ace di Kyrgios segna 8: il quadruplo di quelli messi dallo spagnolo. Ma sono tanti, troppi, i doppi falli (cinque) e gli errori dell’australiano. Errori che non puoi commettere davanti a un numero 1.  Fallisce pure il fantomatico servizio sul 3-2, e il break dello spagnolo arriva con un grave errore sul 40-15. I turni di servizio di Rafa Nadal sono invece efficienti e solidi. La storia si ripete nell’ottavo game, quello che può decidere il set: Nick Kyrgios regala il game e il primo set con un doppio fallo al servizio, sul 40-30. Dopo quasi un’ora di gioco l’esito sembra già scritto. Finale in discesa per Rafa con l’australiano che crolla psicologicamente e si lascia vincere dal nervosismo. L’esito è un 5-0 rapido che si chiude successivamente nel 6-1. Cala il sipario sul secondo set e sul match. La Cina regala altri punti preziosi a Rafa Nadal che mette tutto in cassaforte e si prepara a lasciare definitivamente dietro, al secondo posto, l’altrettanto straordinario Federer . Sarà lui a chiudere la stagione da numero 1.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *