Il Dall’Ara costa caro: la Spal ha rinunciato


La Spal non ha trovato l’accordo con il Bologna per l’eventuale utilizzo del Dall’Ara. Ecco le cifre chieste dal club rossoblù

– di Marco Vigarani –

Stadio Dall'Ara

Lo Stadio Dall’Ara non ospiterà le eventuali prime gare stagionali della Spal

Il presidente Walter Mattioli ha sperato fino all’ultimo di riuscire a portare la sua Spal a giocare all’interno delle mura del Dall’Ara ma ha dovuto arrendersi. La squadra biancazzurra di Ferrara, neopromossa in Serie B, non ha potuto indicare l’impianto di gioco bolognese come stadio secondario in vista di un avvio di stagione che potrebbe arrivare prima della fine dei lavori di adeguamento del Mazza. In realtà ieri pomeriggio durante la conferenza stampa il numero uno della Spal ha confidato di sperare in un’accelerazione che permetta di disputare eventualmente a Ferrara già la gara di Coppa Italia. Qualora così non fosse, ecco che la compagine ferrarese emigrerebbe al Piola di Vercelli dopo aver trovato facilmente l’accordo con il club piemontese dopo i tanti rifiuti raccolti lungo la strada: Piacenza, Reggio Emilia, Modena, San Marino, Padova, Vicenza ed infine Bologna. Dopo l’incontro avuto la scorsa settimana con l’amministratore delegato Fenucci infatti non si è riaperto il tavolo della trattativa ma anzi si è andati in direzione opposta e lo stesso Mattioli ha spiegato: “Sono davvero molto dispiaciuto per non poter andare a giocare al Dall’Ara. Inizialmente c’era l’accordo con il Bologna, ma dopo ci è stato detto che dovevano fare dei lavori: forse avevano paura che rovinassimo il loro campo. Dispiace perchè forse in realtà non avevano intenzione di ospitarci. La richiesta economica prevedeva 45 mila euro a gara per le prime due partite, 150 mila per la terza e 200 mila per la quarta. Inoltre era prevista anche una fideiussione di 300 mila euro a garanzia che non rovinassimo lo stadio“. Si tratta di una somma decisamente ingente per poter usufruire del terreno di gioco del Dall’Ara ed è quindi inevitabile che le parti si siano allontanate senza trovare l’accordo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *