Danimarca, Svezia, Croazia e Svizzera: ecco l’ultimo poker europeo ai Mondiali


Si è definito con le gare di ritorno dei playoff il quadro delle formazioni europee che parteciperanno ai Mondiali di Russia

– di Marco Vigarani –

Christian Eriksen, autore di una tripletta in Irlanda-Danimarca (ph. Zimbio)

Se le gare d’andata dei playoff europeo per l’accesso ai Mondiali russi non avevano entusiasmato, le sfide di ritorno sono state ancor più tese ed avare di gol. Soltanto in una partita infatti le contendenti hanno sbloccato l’iniziale 0-0 dando vita ad un punteggio quasi tennistico ed inatteso. Paradossalmente l’incrocio più divertente stavolta è stato quello che nel primo turno aveva annoiato maggiormente: la Danimarca infatti ha demolito l’Irlanda in trasferta per 5-1. Erano stati però i padroni di casa ad andare in vantaggio con la rete di Duffy ma la tripletta della stella del Tottenham Eriksen ha ribaltato completamente le prospettive.

Domenica sera avevano invece strappato il pass per la massima competizione internazionale sia la Svizzera che la Croazia facendo fruttare le vittorie della gara d’andata. Gli elvetici in particolare hanno fatto il minimo indispensabile per avere la meglio sull’Irlanda del Nord ringraziando ancora una volta il milanista Rodriguez, protagonista di un salvataggio a porta vuota dopo il rigore trasformato nel primo match. L’eliminazione per la Grecia era invece cosa scritta dopo la debacle in terra croata e così lo 0-0 maturato al Pireo ha solo certificato una certezza ormai acquisita a maggior ragione visto che il portiere dei balcanici è stato inoperoso fino all’87’.

Infine il dramma dell’Italia eliminata dalla Svezia o forse sarebbe più giusto dire dai propri demoni. Agli Azzurri servivano due gol per ribaltare il ko dell’andata e non ne è arrivato neanche uno al termine di una sfida che ha mostrato tutti i limiti di una squadra arrivata a fine corsa e priva di adeguati innesti ma soprattutto di Ventura, forse il peggior ct della storia federale. Si attendono nella prossime ore le decisioni dei vertici del calcio italiano mentre i tifosi chiedono la testa di Tavecchio insieme a quella del tecnico.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *