Decolla il mercato del Bologna: tre cessioni e trattative in corso


Ore intense di mercato per il Bologna che saluta Rodriguez, Stojanovic e Lombardi accogliendo Da Costa e continua a corteggiare Gastaldello, Krsticic e Mancosu ma anche Mbaye

– di Marco Vigarani –

Federico Rodriguez lascia il Bologna (ph. Zimbio)

Federico Rodriguez lascia il Bologna (ph. Zimbio)

Nelle ultime ore il Bologna è stato piuttosto attivo sul mercato soprattutto in uscita ufficializzando tre cessioni che seguono l’arrivo di Da Costa. Pantaleo Corvino prosegue nel suo progetto di sfoltimento della rosa preliminare all’acquisto di nuovi calciatori su cui costruire il presente ed il futuro, pur dovendo fronteggiare numerose difficoltà legate all’attuale appartenenza alla Serie B.

Addio Rodriguez – Dopo Friberg, anche per Federico Rodriguez si è arrivati alla rescissione del contratto consentendo così al ragazzo di liberarsi per firmare con il Lugano. Il 23enne attaccante uruguaiano arrivato nel 2011 ha collezionato appena una presenza di 15 minuti con la maglia rossoblù pur non demeritando nel periodo di prestito al Montevideo Wanderers. Sono così state risolte due delle quattro questioni più spinose riguardanti gli esuberi “storici” mai ricollocati nelle ultime sessioni: all’appello ora mancano Riverola e Pazienza per i quali potrebbe essere seguita la medesima strada. Al momento per lo spagnolo resta viva l’ipotesi austriaca dell’Altach mentre sull’ex Napoli si registra un tiepido interesse da parte di Trapani e Livorno.

Girandola di portieri – Le ultime operazioni di mercato hanno portato ad una vera rivoluzione nel parco portieri che si arricchisce dell’esperienza del brasiliano Da Costa, ex titolare della Sampdoria, che farà concorrenza a Coppola per il posto di titolare. Contestualmente il Bologna ha concluso l’affare già definito con il Crotone che prevede il prestito fino a fine stagione di Stojanovic con diritto di riscatto per il club calabrese e controriscatto per i rossoblù, ma ha anche sistemato Lombardi al Santarcangelo con la formula del prestito secco. Il reparto quindi ora è di nuovo completo e prevede un dualismo tra Coppola e Da Costa per il ruolo da titolare con il baby Malagoli da terzo.

Oltre a Gastaldello, Corvino vuole anche Krsticic (ph. Zimbio)

Oltre a Gastaldello, Corvino vuole anche Krsticic (ph. Zimbio)

Asse con la Samp – Detto che la pista che porta all’interista Mbaye potrebbe non essere del tutto chiusa nonostante le parole spese nei giorni scorsi, Corvino continua a lavorare alacremente per portare a Bologna altri tesserati della Sampdoria. Gastaldello vuole vestire la maglia rossoblù ed è pronto al trasferimento ma il club di Ferrero continua ad esitare nonostante un’intesa già trovata sulla base di 1,5 milioni di euro per l’intero cartellino. Il club ligure ieri ha schierato titolare il suo capitano in Coppa Italia e vorrebbe ingaggiare un sostituto prima di dare il via libera alla cessione. Il Bologna continua a chiedere anche Krsticic, centrocampista ormai fuori dalle rotazioni di Mihajlovic che ieri sera si è fatto espellere dopo una manciata di minuti e che gradirebbe la destinazione nonostante la Serie B. In questo caso le società devono raggiungere un accordo preciso sulle cifre del trasferimento e, in caso di fumata bianca, potrebbe essere Casarini a lasciare Casteldebole. Restando in casa Sampdoria ci sono altri due nomi di cui parlare: Cacciatore e Bergessio. Il difensore potrebbe essere considerato un’alternativa a Mbaye ma ha già espresso recentemente il suo desiderio di restare in Serie A mentre invece l’attaccante, già sondato circa un mese fa, desidera una maglia da titolare e potrebbe tornare d’attualità solo in caso di cessione di Acquafresca.

Gilardino è solo un sogno? (ph. Zimbio)

Gilardino è solo un sogno? (ph. Zimbio)

Mancosu e/o un big – Il reparto offensivo infatti in questo momento è quello che preoccupa meno la dirigenza felsinea, consapevole di avere già messo a segno un ottimo colpo con l’arrivo di Sansone. L’obiettivo più raggiungibile è Mancosu visto che la distanza tra l’offerta rossoblù e la richiesta del Trapani si è ormai assottigliata a meno di 500mila euro: prima di chiudere l’acquisto a titolo definitivo però Corvino vuole piazzare Bentancourt che finora ha già rifiutato Reggiana e Catanzaro. In caso di cessione sia dell’uruguaiano che di Acquafresca, ecco che il Bologna sognerebbe un colpo ad effetto per chiudere al meglio il mercato: è stato fatto un tentativo per Floccari che però non sembra un nome adatto allo scopo e potrebbe anche tornare d’attualità il sogno Gilardino, uomo legato ai colori rossoblù e già in contatto con Saputo, ma che per ora sta valutando le varie opzioni a sua disposizione per un ritorno in Italia direttamente in Serie A.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *