Destro promette: “Bologna, cresceremo insieme”


Il colpo del mercato estivo del Bologna, Mattia Destro, è stato presentato ufficialmente oggi a Casteldebole promettendo massimo impegno ed entusiasmo 

– di Marco Vigarani –

Claudio Fenucci e Mattia Destro

Claudio Fenucci e Mattia Destro

Atteso per settimane, sognato a lungo dai tifosi rossoblù, Mattia Destro è diventato una festante realtà già nel giorno del suo arrivo alla stazione per poi esordire anche nella notte dell’Olimpico. Oggi l’ex attaccante della Roma è ststo anche protagonista nella sala stampa del centro tecnico di Casteldebole per la sua presentazione ufficiale, tenuto a battesimo dall’amministratore delegato Claudio Fenucci che ha detto: “Mattia Destro è un calciatore che abbiamo inseguito a lungo anche se aveva espresso subito il desiderio di venire da noi. Ci aspettiamo un grande contributo da parte sua ma non vogliamo neanche caricarlo di troppe pressioni. Può diventare un elemento fondamentale della nuova immagine del club e riconquistare anche la maglia della Nazionale in vista degli Europei“. È stato poi lo stesso attaccante a confermare: “Ho fatto una scelta importante di cui sono convinto al 100%. Appena mi è stata paventata la possibilità di venire a Bologna ho accettato quindi non si può neanche dire che sia stata una lunga attesa visto che la mia scelta era già stata fatta. Semplicemente c’era bisogno di qualche giorno per limare alcuni aspetti della trattativa. Non ho mai considerato le offerte dall’estero perchè voglio affermarmi in Italia. Ho scelto il Bologna per rimettermi in gioco, ripartire e crescere insieme a questo progetto importante di cui voglio essere parte ma vedere tanta gente ad aspettarmi in stazione mi ha dimostrato che non sono l’unico ad avere questo desiderio“.

Mattia Destro con la maglia numero 10

Mattia Destro con la maglia numero 10

Destro ha poi parlato anche del suo passato spiegando: “A Roma ho vissuto anni davvero importanti che mi hanno permesso di crescere in fretta misurandomi con la pressione di una grande piazza. Quando me ne sono andato Totti mi ha fatto i suoi auguri dicendo di farmi valere anche qui. A Milano invece non so cosa sia andato storto ma sono certo di aver dato tutto me stesso e comunque non cerco rivincite anche perché mi ritengo soddisfatto di quello che ho fatto finora e non intendo fermarmi. Punto alla Nazionale facendo bene con il Bologna“. In rossoblù per avere un ruolo ed un numero importante che non lo spaventano: “Le responsabilità non mi hanno mai spaventato – ha detto – nè in senso positivo né in senso negativo quindi mi piace il ruolo di leader anche se le decisioni spettano sempre al mister. La maglia 10 mi ha sempre affascinato ma non sono mai riuscito ad indossarla finora. Da quando sono arrivato sono sempre più convinto della mia scelta perchè ho trovato un ottimo ambiente, una squadra giovane ed affamata e che già contro la Lazio secondo me ha fatto una grande gara. Lavoriamo ogni giorno duramente per rendere orgogliosi i nostri tifosi“. Infine Fenucci ha parlato brevemente di mercato dichiarando: “Stiamo lavorando su vari nomi per essere completi da martedì prossimo. Per Ucan prima decide la Roma e poi il Fenerbahce mentre l’operazione Giaccherini è complessa a causa dell’elevato ingaggio del giocatore e la sta seguendo Corvino“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *