Destro ribalta il pronostico, Dybala trascina la Juventus


Top e Flop della 15^ giornata di Serie A

– di Francesco Ferrari –

TOP

La gioia di Mattia Destro: la sua doppietta stende il Napoli (ph. Schicchi)

La doppietta di Mattia Destro ha ribaltato tutti i pronostici della gara contro il Napoli (ph. Schicchi)

Destro (Bologna): prestazione perfetta del centravanti rossoblu e pronostico della gara ribaltato clamorosamente. Sblocca la partita sfruttando un lancio lungo di Diawara che coglie spiazzata la difesa del Napoli, Mattia è bravissimo a proteggere la sfera e vincere il contrasto con Albiol per poi battere Reina da pochi passi. Lotta come un leone su ogni pallone e spesso lo si trova a difendere anche nella sua metà del campo. Trova la seconda, importantissima, rete personale grazie ad un guizzo in area che trova Reina impreparato sul proprio palo. Donadoni con lui ha fatto un lavoro enorme, ritrovando la continuità di un giocatore fondamentale per raggiungere la salvezza e forse anche qualcosa di più;

Dybala (Juventus): ancora una partita da protagonista e i paragoni con Tevez già iniziano ad abbondare. Propizia l’autorete di Gentiletti dopo soli 7′ di gioco con un potente rasoterra che aveva come destinatario il compagno Mandzukic e che invece trova la tibia del difensore laziale. Chiude la gara con uno splendido gol da fuori area: dopo essersi aggiustato la palla con la coscia lascia partire un sinistro velenoso che rimbalza proprio davanti a Marchetti, non lasciandogli scampo. La Juve è tornata prepotentemente in corsa per lo scudetto;

Skorupski (Empoli): decisivo in diverse occasioni, i tre punti dell’Empoli oggi sono soprattutto merito suo. Grande riflesso sul colpo di testa ravvicinato di Toni, si ripete su Viviani, mandando in corner il suo tiro a giro. Sempre sicuro sulle palle alte, viene superato e graziato dal palo solo in occasione tocco ravvicinato di di Bianchetti.

FLOP

Espulsione record per Migliaccio, cacciato dolo solo 37''

Espulsione record per Migliaccio, cacciato dopo solo 37”

Migliaccio (Atalanta): record negativo per “Vin Diesel” Migliaccio che dopo soli 37” dal suo ingresso in campo interviene a gamba alta e tesa su Chochev, meritandosi il rosso diretto. L’Atalanta domina e vince comunque la partita ma resta il gesto folle e incomprensibile del centrocampista, tra l’altro un ex proprio del Palermo;

Rudiger (Roma): la sua indecisione nel finale costringe Manolas a scivolare in extremis su Belotti, causando il rigore trasformato da Maxi Lopez. Ingenuità clamorosa per il difensore tedesco classe ’93, non nuovo a questo tipo di errori. Ci si chiede se Garcia non sia un po’ troppo tenace ad insistere sul ragazzo, avendo comunque la possibilità di rilanciare Castan dopo il lunghissimo stop;

Diakite (Frosinone): la sua ingenuità sblocca una gara altrimenti destinata sullo 0-0. Perde palla sul pressing di Meggiorini proprio sul fondo del campo e, una volta perso il possesso della sfera, trattiene vistosamente l’attaccante che immediatamente cade, guadagnandosi il penalty trasformato da Paloschi che sblocca la gara a 1′ dal termine dei tempi regolamentari.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *