Diawara e il Bologna deferiti dalla Procura Federale


Arriva un provvedimento di diffida per Diawara ed il Bologna relativo al cambio di agente. Multa per il club e squalifica per il ragazzo sono i rischi

Amadou Diawara (ph. Zimbio)

Amadou Diawara (ph. Zimbio)

È arrivata pochi minuti fa una nota della FIGC che interessa direttamente il Bologna ed una delle sue stelle: Amadou Diawara. Si legge: “Il Procuratore Federale, esaminati gli atti dell’indagine, ha deferito dinanzi al Tribunale Federale Nazionale Amadou DIAWARA e la Società BOLOGNA F.C. 1909 SPA, a titolo di responsabilità oggettiva, per le violazioni disciplinari ascritte al proprio tesserato. Diawara aveva omesso di far indicare il nominativo del proprio Procuratore Sportivo di cui si era avvalso nel contratto sottoscritto il 6 agosto del 2015 con la società Bologna F.C. 1909. Pur consapevole del contratto in essere col sig. Robert Viorel Visan, conferiva un nuovo mandato al sig. Daniele Piraino, violando così la norma che dà la possibilità ai calciatori di sottoscrivere un contratto di rappresentanza con un procuratore sportivo alla volta“. I rischi? Una multa per il Bologna ed una squalifica di entità minima per il ragazzo da scontare nella prossima stagione. In realtà però non è neanche così scontato che tali eventualità si verifichino e solo nelle prossime settimane si conosceranno ulteriori dettagli in merito alla vicenda che in ogni caso non influenzerà le prospettive di mercato del ragazzo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *