Diawara & co., le big pronte all’assalto dei gioielli rossoblù


Diawara conteso da Juventus e Bayern, con i bianconeri che seguono pure Donsah, Masina (sul quale c’è anche l’Inter) e Pulgar. Il Bologna si prepara a resistere agli assalti

– di Luigi Polce –

È sempre calciomercato, anche se la sessione invernale è finita da tre settimane appena. D’altronde è praticamente impossibile non accorgersi delle prestazioni del Bologna di Donadoni, capace di battere Napoli e Milan e di fermare sul pareggio Roma, Fiorentina e Juventus. Facile allora che quella rossoblù diventi una vetrina importante per i tanti gioiellini made in Casteldebole. Uno su tutti è Amadou Diawara, reduce dall’ennesima prestazione sopra le righe: qualità e personalità in quantità industriale, senza paura di affrontare e guardare dritto negli occhi colleghi ben più navigati come Marchisio e Pogba.

Azione di Godfred Donsah contro la Juventus (ph. Zimbio)

Azione di Godfred Donsah contro la Juventus (ph. Zimbio)

I bianconeri non hanno certo scoperto Diawara venerdì sera, semmai la gara del Dall’Ara è stata l’occasione per confermare le buone impressioni carpite in questi mesi. Marotta e Paratici, seguendo la linea verde che ha caratterizzato le ultime finestre di mercato dei bianconeri, faranno certamente un tentativo per assicurarsi le prestazioni del regista classe ’97, anche se la concorrenza è già folta: il Bayern Monaco, prossimo avversario della Juventus in Champions, già a gennaio ha chiesto informazioni a Corvino, che ha rimandato qualsiasi discorso sul ragazzo alla prossima estate. La Juve, dal canto suo, punta a farsi preferire dal club di Saputo lasciando Diawara un altro anno all’ombra delle Due Torri, per poi portarlo a Torino solo nel 2017.

Ma Diawara, come detto, non è l’unico baby rossoblù segnato sul taccuino delle big: Masina piace all’Inter che è sempre alle prese con il problema del terzino, ma anche alla stessa Juventus che nel frattempo segue con attenzione pure Donsah e Pulgar, mentre l’interesse del Napoli per Oikonomou sembra scemato, ma non è detto che i partenopei non possano tornare alla carica.

Print Friendly, PDF & Email



One thought on “Diawara & co., le big pronte all’assalto dei gioielli rossoblù

  1. Elio Drudi

    Il Bologna si pepara a resistere? Che vuol dire? Basta dire un fermo, convinto, gentile NO!, con preghiera di non disturbare ulteriormente…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *