Disastro Sampdoria in Europa League: Zenga rischia


La Sampdoria di Zenga viene travolta 4-0 in casa dal Vojvodina nel terzo turno preliminare ed ora rischia una clamorosa eliminazione dall’Europa League

– di Marco Vigarani –

La Sampdoria ha subito un pesante 0-4 all'esordio dal Vojvodina (ph. Gazzetta dello Sport)

La Sampdoria ha subito un pesante 0-4 all’esordio dal Vojvodina (ph. Gazzetta dello Sport)

L’avventura di Zenga sulla panchina della Sampdoria parte decisamente nel modo sbagliato ed ora Ferrero potrebbe rimettere tutto in discussione ancora prima dell’inizio del campionato. La Sampdoria che ha accolto con gioia la qualificazione a tavolino in Europa League infatti ha esordito con una prestazione indecente nel terzo turno preliminare perdendo 0-4 in casa contro il Vojvodina. In realtà la gara si è giocata a Torino ma la sostanza è che l’avventura blucerchiata nella seconda competizione continentale, strappata fortunosamente ai cugini del Genoa, è ormai virtualmente chiusa ancor prima di disputare i novanta minuti della gara di ritorno. La Sampdoria è scesa in campo contro un avversario più avanti nella preparazione atletica (era la settima gara ufficiale per i serbi) ma ha comunque rimediato una figuraccia clamorosa che ha portato ad un finale di gara tra i fischi e le invocazioni del ritorno di Cassano che Zenga continua a non volere.

Dopo appena 4′ ci ha pensato Ivanic al termine di una bella azione combinata a portare subito in vantaggio gli ospiti apparsi rapidi ed incisivi nella manovra a maggior ragione contro una difesa improvvisata come quella genovese con Palombo centrale. La Sampdoria non ha reagito rischiando anzi di subire subito il colpo del ko soprattutto in contropiede e solo nel finale del primo tempo il 4-3-3 riadattato di Zenga ha creato le prime due occasioni. Tutto inutile però perchè al 49′ è arrivato il tap in vincente di Stanisavljevic a Viviano battuto per trasformare il sogno blucerchiato in incubo a maggior ragione visto che meno di dieci minuti dopo Ozegovic ha poi siglato la terza rete serba prendendosi gioco dell’ex portiere bolognese con un morbido pallonetto. La girandola dei cambi di Zenga poi a quel punto è sembrata decisamente inutile visto che il Vojvodina prima del triplice fischio finale ha trovato anche la rete del poker ancora con Ozegovic: tra una settimana la gara di ritorno dovrebbe essere solo una formalità.

SAMPDORIA-VOJVODINA 0-4
Sampdoria (4-3-3): Viviano, Cassani, Silvestre, Palombo (59′ Regini), Zukanovic, Barreto, Soriano, Fernando, Krsticic (60′ Wszolek), Muriel (73′ Bonazzoli), Eder. All: Zenga
Vojvodina (4-3-3): Zakula, Nastic, Djuric, Pankov, Vasilic, Ivanic (87′ Babic), Maksimovic, Sekulic, Stanisavljevic (85′ Stamenic), Ozegovic, Puskaric (71′ Palocevic). All: Zagorcic
Arbitro: Andreas Ekberg
Marcatori: 4′ Ivanic, 49′ Stanisavljevic, 58′, 90’+1′ Ozegovic
Ammoniti: Pankov, Sekulic, Stanisavljevic

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *