Dominio Mercedes a Silverstone, Ferrari a picco


Prosegue l’annus horribilis della Ferrari che anche a Silverstone osserca impotente il dominio Ferrari

– di Alberto Bortolotti –

Hamilton e Rosberg festeggiano sul podio di Silverstone (ph. Zimbio)

Hamilton e Rosberg festeggiano sul podio di Silverstone (ph. Zimbio)

A Silverstone un altro week-end di Formula 1 in cui la Mercedes ha dominato, la Red Bull è arrivata dietro (le prime 5 posizioni hanno esattamente rispecchiato le qualifiche) e Raikkonen è stato il primo dei terzi.
Dopo di lui, a punti, Perez, Hulkenberg, Sainz. Decimo Kvyat, preceduto da un anonimo Vettel penalizzato dalla scelta di gomme e da un testa coda.
Il disastro Ferrari secondo Raikkonen vede però una luce in fondo al tunnel: “Le prossime gare saranno una storia diversa e non mi aspetto che avremo gli stessi problemi. Credo che torneremo alla normalità, ma purtroppo questo weekend è andato così“.
Gli fa eco Vettel: “Credo che sia molto semplice. Ieri sul giro secco non eravamo messi poi così male, ma in gara non abbiamo mai avuto il ritmo giusto. Non eravamo abbastanza veloci per tenere il passo delle Red Bull o per seguire le Mercedes. Non è stata una buona gara per noi, ma non credo che ora dobbiamo mettere tutto sottosopra. Sappiamo qual è il nostro potenziale, quindi non c’è motivo per andare nel panico dopo solo una gara storta“.
Ricciardo: “Abbiamo perso tutto il vantaggio che avevamo guadagnato nel corso dei pit stop. Avevamo la possibilità di concludere la gara sul podio, ma sarebbe stato necessario un problema a chi mi stava davanti. Purtroppo poi non ho più avuto la possibilità di recuperare su chi mi precedeva“.
In classifica il margine di Rosberg sul compagno di squadra è di 4 punti. Raikkonen terzo a 106, 61 punti sotto Hamilton, Ricciardo ne ha 100, Vettel 98, Verstappen 87.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *