Donadoni: “Finalmente si ricomincia! Destro è disponibile”


Mister Donadoni presenta in conferenza stampa la sfida di domani contro il Trapani tra un mercato ancora da chiudere e Destro sulla via del recupero

– di Marco Vigarani – 

Donadoni all'Atleti Azzurri d'Italia (ph. zimbio)

Donadoni attende la gara di domani sera contro il Trapani (ph. zimbio)

La stagione del Bologna sta per ricominciare, domani sera al Dall’Ara arriverà un Trapani voglioso di mostrare le sue qualità ma mister Donadoni accoglie l’impegno a braccia aperte: “Finalmente si ricomincia! Gli impegni precampionato non vengono mai affrontati con l’impegno massimale mentre invece domani dovremo mostrare tutta la nostra voglia, il nostro entusiasmo e la nostra determinazione contro un avversario difficile. Fortunatamente il percorso estivo non ha portato gravi problemi fisici e quindi arriviamo a questo esordio in buone condizioni: mancheranno solo Morleo e Floccari che sarà a disposizione solo dopo la sosta del campionato“. A proposito dell’avversario e della competizione poi il mister dice: “Il Trapani l’anno scorso ha fatto una grande stagione sfiorando la promozione quindi vorrà dimostrare di essere all’altezza dell’impegno. Non è giusto dire che non ha niente da perdere perché tutti hanno sempre qualcosa da perdere. Anche le squadre più forti che sottovalutano gli impegni apparentemente abbordabili. Quando giocavo nel Milan spesso abbiamo faticato in Coppa Italia proprio perché non avevamo la forza di concentrarci sull’obiettivo“. Donadoni dedica poi parole importanti a Mattia Destro: “Ha seguito un percorso diverso rispetto ai compagni, ma nelle ultiem uscite mi ha dato sensazioni positive. È a disposizione e se vedrò l’occasione per impiegarlo lo manderò in campo anche se dobbiamo essere consapevoli del fatto che servirà ancora tempo per averlo al meglio. Conterà molto anche la sua risposta e la voglia di sacrificarsi per tornare il giocatore che tutti apprezziamo“. Impossibile infine evitare la questione mercato: “Non dobbiamo pensarci ma fare con quello che abbiamo e che non è poco. Poi sappiamo che questa rosa si può migliorare ma anche che c’è tempo per lavorare e che nella maggior parte dei casi determinate situazioni si sbloccano alla fine del mercato. Non importa quello che mi aspettavo io all’inizio ma solo sapere di avere la possibilità ed il buonsenso di lavorare tutti insieme. Non escludo che in queste ultime settimane ci siano anche contatti più frequenti con Saputo“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *