Donadoni: “La reazione perfetta dopo il ko di Torino”


Non ha dubbi Donadoni nell’esaltare la prova del suo Bologna contro il Napoli. Soddisfatto anche l’ad Claudio Fenucci ed i rossoblù Saphir Taider e Luca Rossettini

– di Marco Vigarani –

Donadoni è soddisfatto dopo il 3-2 inflitto al Napoli

Donadoni è soddisfatto dopo il 3-2 inflitto al Napoli

È un Roberto Donadoni sorridente quello che si presenta in conferenza stampa al termine di Bologna-Napoli, gara che ha visto i suoi ragazzi imporsi per 3-2 dopo una gara di grande autorevolezza. Il mister ammette: “Sono soddisfatto non solo per il risultato ma soprattutto per la presa di coscienza della squadra in settimana dopo la sconfitta di Torino. Ho spiegato che non volevo più vedere una prestazione come quella e la squadra mi ha dato la miglior risposta possibile in allenamento e poi in una partita che fa ovviamente crescere la nostra autostima. Sapevamo che il Napoli ha tanta qualità e che non avremmo potuto aspettarli ma provare a giocare secondo le nostre doti: il messaggio è stato raccolto e credo che i nostri meriti prevalgano sulle colpe di un avversario che nel finale ha spinto mettendoci in difficoltà. Credo che con questo spirito di sacrificio e questa unione di intenti non ci possano essere limiti così come penso che questa squadra abbia potenzialità e margini di miglioramento. Oggi poi devo fare i complimenti ai ragazzi anche per aver messo in pratica qualche accorgimento che il mio staff aveva preparato come fa ogni settimana in base all’avversario di turno. Diawara è stato bravo a togliere lucidità a Jorginho facendosi anche trovare pronto qualche decina di metri più avanti in fase di ripartenza, Giaccherini non è stato bene in settimana ed oggi gli ho detto che non potevamo concedere nulla quindi non lo avrei impiegato, Donsah è rimasto in panchina per scelta tecnica perchè volevo più esperienza e qualità in mediana“.

Anche Claudio Fenucci, amministratore delegato rossoblù, non nasconde la sua gioia per il risultato ed in mixed zone afferma: “Si tratta di una vittoria assolutamente meritata al termine di una prestazione eccezionale di ogni singolo atleta che ha valorizzato i meriti di tutta la squadra. In particolare credo che abbiamo disputato uno splendido primo tempo mentre nel finale ci siamo leggermente rilassati consentendo al Napoli di far emergere la propria qualità. Destro ora ha trovato la giusta condizione fisica e sta dimostrando che in Italia ci sono pochi attaccanti come lui. Il percorso recente del Bologna con 10 punti in 5 gare credo sia eccezionale anche se va detto che le prestazioni erano discrete già con Rossi quando però non arrivavano i risultati“.

Di Vaio presenta Rossettini (ph. Bologna)

Primo gol in rossoblù per Luca Rossettini, neo acquisto estivo (ph. Bologna)

Voce anche a Saphir Taider che, tornato in campo dopo l’esclusione di Torino, dichiara: “Questi tre punti sono importanti per tutti: per i nostri tifosi, per la classifica e per noi che in settimana abbiamo lavorato bene per seguire al meglio le indicazioni che ci dava mister Donadoni. In particolare abbiamo controllato il possesso palla degli avversari facendoci trovare pronti sulle ripartenze anche se nel finale abbassandoci troppo abbiamo sofferto più del dovuto. Vincere contro il Napoli però ci offre una bella iniezione di autostima per continuare ad inseguire la salvezza e mantenere la concentrazione fino alla fine“.

Infine parla il goleador odierno Luca Rossettini che dice: “A Torino abbiamo compiuto un passo falso che è servito perchè oggi siamo scesi in campo con il giusto atteggiamento, pronti a reagire e faretutto quello che avevamo preparato in settimana. Il risultato è importantissimo per classifica e morale anche perchè abbiamo sempre cercato di incrementare il vantaggio anche se poi gli ultimi dieci minuti in cui forse abbiamo dato per scontata la vittoria dimostrano che c’è ancora del lavoro da fare. Non avremmo però meritato di subire il pareggio e siamo felici che non sia accaduto ma ora pensiamo alla trasferta di Genova. Dedico il gol a mio figlio Davide che mi chiede sempre se ho segnato e alla bimba di due amici che sta lottando per la vita“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *