Donadoni maestro di subentri sulle orme di Cecconi


Il nuovo tecnico rossoblù Donadoni in carriera ha quasi sempre portato un miglioramento in caso di subentro a stagione in corso. Nel Bologna solo Cecconi aveva vinto due gare all’esordio

– di Luca Nigro –

Roberto Donadoni in compagnia del ds Corvino (ph. Bologna)

Roberto Donadoni in compagnia del ds Corvino (ph. Bologna)

Roberto Donadoni da quasi due settimane è il nuovo allenatore del Bologna. Dopo aver preso il posto di Delio Rossi il 28 Ottobre, il tecnico bergamasco ha già eguagliato il suo predecessore. Sei punti in due partite, proprio come quelli conquistati da Rossi al quale però sono servite ben dieci gare per racimolarli. Una partenza decisamente positiva, forse al di là delle più rosee previsioni. Ma quali sono i numeri di Donadoni quando è stato chiamato a stagione in corso? Eccezion fatta per l’esperienza di Napoli, per il resto sicuramente positivi. Il suo primo subentro, avviene l’11 Gennaio 2005. Spinelli lo chiama a Livorno alla diciottesima giornata per sostituire Franco Colomba. Donadoni porta la squadra amaranto addirittura al nono posto e viene riconfermato. L’anno dopo, rimarrà sulla panchina toscana fino al 6 Febbraio 2006, venendo sollevato alla ventitreesima giornata nonostante la sua media punti sia di 1,5 a partita. In totale in 46 gare conquista 69 punti. Il 10 Marzo 2009 viene chiamato da Aurelio De Laurentis sulla panchina del Napoli. Prende il posto di Edy Reja alla ventottesima giornata raggiungendo il dodicesimo posto. Viene riconfermato anche per la stagione successiva, ma il 5 Ottobre viene esonerato dopo appena sette gare. In questo caso però, la sua media punti non è entusiasmante e si ferma ad 1,11 a partita. Su 19 gare, Donadoni racimola appena 21 punti.

Solo Luca Cecconi iniziò la sua avventura in rossoblù con due vittorie (ph. Repubblica)

Solo Luca Cecconi iniziò la sua avventura in rossoblù con due vittorie (ph. Repubblica)

Un anno più tardi Cellino lo chiama a Cagliari al posto di Pierpaolo Bisoli. Donadoni rimane sulla panchina sarda dal 16 Novembre 2010 al 12 Agosto 2011, portando il Cagliari alla salvezza. La media è superiore a quella di Napoli: 1,26 di media frutto di 34 punti in 27 gare. Il 9 Gennaio 2012 arriva a Parma e qui vi rimane tre stagioni. Il finale lo conoscono tutti, ma su 141 gare complessive i punti sono 179 con una media di 1,27 a partita. Non male, considerando che nel 2014 riuscirà a conquistare con gli emiliani un posto in Europa League (poi revocato). Oggi Donadoni è giunto sotto le Due Torri. La media di Bologna è ovviamente più alta rispetto alle precedenti esperienze, 3 punti di media a partita. Negli ultimi dieci anni, solo un subentrato è riuscito a vincere due partite alle prime due sulla panchina felsinea. È Luca Cecconi che in B prese il posto di Renzo Ulivieri il 15 Aprile 2007 vincendo contro Pescara ed Hellas Verona, perdendo poi a Lecce alla terza. Cecconi portò a termine la stagione con una media di 1,5 a partita conquistando 15 punti in 10 gare e chiudendo al settimo posto. L’avventura di Donadoni è appena iniziata e la strada è ancora molto lunga ma i presupposti che il tecnico possa raggiungere la migliore media della sua carriera, ci sono tutti.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *