Donadoni: “Mercato fastidioso, facciamo in fretta”


Alla vigilia della gara di Milano, Roberto Donadoni ha parlato non solo della sfida ai rossoneri ma anche del calciomercato non nascondendo l’interesseper Floccari 

– di Marco Vigarani –

Subito vincente Donadoni, nuovo tecnico rossoblù (ph. Bologna)

Donadoni domani porterà il suo Bologna a sfidare il Milan a San Siro (ph. Bologna)

La gara di domani pomeriggio a San Siro non segnerà soltanto il ritorno in campo della Serie A dopo la sosta natalizia, ma anche l’ennesima pagina da ex rossonero per Roberto Donadoni che si ripresenta alla Scala del calcio alla guida del suo Bologna. Oggi il tecnico rossoblù si è presentato in sala stampa per presentare la sfida al Milan e ha detto: “Se guardiamo all’ultima gara prima della sosta loro hanno vinto e noi perso, ma questi sono dati statistici. Dobbiamo andare a fare la nostra gara con l’obiettivo di mettere in difficoltà l’avversario: mi aspetto un Bologna con un atteggiamento più propositivo, che voglia osare di più e non solo aspettare. Anche perché tenere il baricentro basso ed attendere non può che aiutare il Milan a sviluppare il suo gioco“. Giocare a Milano non è mai banale e lo stesso tecnico rossoblù ha ammesso: “San Siro ovviamente mi evoca tanti ricordi, giocare lì porta responsabilità e pressioni che vanno affrontate nel modo corretto incanalando l’emozione in voglia di fare bene. Chiaramente le grandi squadre come il Milan sono un punto d’arrivo per tutti, anche per me che faccio l’allenatore ma la mia realtà è il Bologna e sono concentrato per fare bene nel presente“.

Nei prossimi giorni Sergio Floccari è atteso a Casteldebole (ph. Zimbio)

Donadoni ha ammesso di apprezzare Sergio Floccari (ph. Zimbio)

Ecco allora che Donadoni ha raccontato qualcosa della sua squadra in senso generale e di alcuni singoli: “Ho a disposizione ragazzi disponibili a lavorare e a mettersi in gioco ma che devono sempre tenere alta la concentrazione perché l’aspetto mentale influenza poi quello fisico. Non abbiamo tanti solisti e allora dobbiamo sempre agire da squadra. Abbiamo fuori Rizzo, Crisetig e Brienza più qualche acciacco ma Giaccherini sta bene e anche Destro è sempre più convinto dei suoi mezzi e del suo ruolo in questa squadra“. Inevitabilmente si è parlato anche di mercato ed il messaggio del mister è molto chiaro: “È un periodo fastidioso e non adeguato alle esigenze di una squadra di calcio ma che va affrontato facendo buon viso a cattivo gioco. Spero solo che la società si muova in fretta per risolvere i casi che si presenteranno consentendo a noi di lavorare serenamente. Floccari? Lo conosco, sarebbe un vantaggio ed è una possibilità. Nel caso vorrei si risolvesse in fretta. Sarebbe bello riuscire ad inserire in organico giocatori utili ed anche futuribili ma non è facile“. Un ultimo pensiero infine è ststo dedicato da Donadoni all’obiettivo finale: “Chiaramente voglio mantenere il distacco dalla terzultima fino alla fine ed ottenere la salvezza ma non mi piace pormi limiti. Intendo godermi il percorso passo dopo passo“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *