Donadoni: “Mi aspetto una reazione da uomini”


Dopo lo 0-6 del San Paolo, Donadoni ha chiesto ai suoi ragazzi una reazione forte già domani nella gara contro il Genoa, reduce da 6 successi nelle ultime 9

– di Luigi Polce –

Roberto Donadoni in conferenza stampa

Roberto Donadoni in conferenza stampa

La debacle di Napoli ha rappresentato il punto più basso della stagione del Bologna, ma anche della parentesi in rossoblù di Roberto Donadoni che oggi in conferenza stampa ha provato a suonare la carica: “C’è tanta voglia di rifarsi e di mettere in campo una prestazione differente, dal punto di vista della determinazione, rispetto a quella vista contro il Napoli. La differenza rispetto alla gara di andata è stata nella mancanza di convinzione e di consapevolezza. Credo che i ragazzi lo abbiano capito, in questo momento serve il carattere e dimostrare di che pasta si è fatti: abbiamo il dovere verso noi stessi, ma anche verso tutta una città e tutto un ambiente che si aspetta una reazione da uomini già a partire da domani”. Avversario il Genoa di Gasperini, 6 vittorie nelle ultime 9 e reduce dal successo sull’Inter: “Vengono da una vittoria contro l’Inter e saranno carichi, noi siamo coscienti di ciò e a maggior ragione è arrivato il momento di fare una prestazione di spessore in questo senso. Poi a volte si è legati alla fatalità, come successo al Genoa stesso contro il Carpi oppure al Frosinone contro il Chievo nell’ultimo turno”. Parlando un po’ dei singoli poi: “Gastaldello e Maietta stanno bene e i dati dell’allenamento lo certificano, stesso discorso per Rizzo e Giaccherini che ha recuperato bene e mi sembra molto motivato per riscattare assieme ai suoi compagni questo periodo un po’ difficile. Anche Floccari sta bene, lui ha patito un po’ le prime settimane in squadra che paradossalmente però hanno coinciso con il periodo migliore, questo spiega ancor di più quello che è l’aspetto mentale. La scelta di Acquafresca? Viene dal suggerimento che mi avete dato in settimana (sorride, ndr). Ho chiesto a Robert una partita di lotta e temperamento, lui ci ha provato ma in quella partita non si è salvato nessuno. Intanto Sergio ha avuto modo di rifiatare e adesso mi aspetto da lui un certo tipo di prestazione. Per quanto riguarda Donsah, da inizio anno non è mai stato al 100% per via di questi problemi all’adduttore, e perciò lo devo valutare bene. Masina? Faccio le mie considerazioni in funzione di quello che vedo durante la settimana: Adam ha del potenziale importante, ma può e deve fare di più di quello che sta facendo, come tutti”. Certo è che l’aspetto mentale in questo momento è un problema in casa Bologna, con qualche timore inaspettato che magari si sta annidando nella testa dei ragazzi. Giocare conoscendo già il risultato di Frosinone-Palermo (in programma alle 12:30) potrebbe aiutare in questo senso, anche se il mister non è esattamente d’accordo: “E’ chiaro che umanamente parlando, un risultato piuttosto che un altro ti può dare qualche sensazione di tranquillità in più, ma noi dobbiamo restare focalizzati solo su quello che ci riguarda direttamente: come ho detto qualche settimana fa ci sta che le altre facciano risultato, e se noi ci mettessimo a ragionare dipendendo dagli altri allora significherebbe non essere concentrati su quello che dobbiamo fare”. In chiusura, Donadoni versa un’altra colata di carica chiamando a raccolta il pubblico di fede rossoblù:Domani voglio solo cercare di mettere i ragazzi nelle condizioni di giocare da squadra, ma non andremo all’arrembaggio per poi prestare il fianco all’avversario. Occorre una determinazione che deve andare oltre misura, giochiamo in casa davanti alla nostra gente e voglio che ci siano in campo giocatori che mettano in campo un atteggiamento da uomini. Voglio fare un appello proprio ai nostri supporters, affinché siano di grande supporto alla squadra: con il sostegno del pubblico sono convinto che potremo uscire fuori da questo momento”.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *