Donadoni: “Sto vedendo cose estremamente positive”


Soddisfatto il mister rossoblù per la seconda vittoria consecutiva sotto la sua gestione. Sensazioni positive anche per Donsah, Rizzo e l’a.d. Fenucci

– di Luigi Polce –

Seconda vittoria per Donadoni (ph. Bologna)

Seconda vittoria per Donadoni (ph. Bologna)

Dopo il successo per 2-0 sul campo del Verona, che vale il secondo successo consecutivo della sua gestione, non può che essere soddisfatto mister Donadoni. Che però ha il tempo di trovare anche un lato negativo in un pomeriggio tutto sommato soddisfacente: “Siamo partiti bene e siamo andati subito sul 2-0, con un impatto sulla gara importante e positivo. Non mi son piaciuti gli ultimi 20 minuti del primo tempo, quando abbiamo smesso di fare quello che avevamo cominciato, forse troppo preoccupari di una reazione del Verona. L’ho detto ai ragazzi, che nel secondo tempo hanno ripreso in mano il discorso, ribattendo colpo su colpo le offensive del Verona e creando anche diverse ripartenze gestite in maniera un po’ superficiale. Quello che sto vedendo mi piace, anche l’atteggiamento di chi subentra è estremamente positivo. Ma non è finita qui: ci aspetta ancora tanta fatica, dovremo prepararci al meglio per la prossima gara in questi 15 giorni, durante i quali lavoreremo in maniera serena ma senza mai mollare un millimetro”.

Soddisfatto anche Godfred Donsah, al primo gol in rossoblù: “Sì, è stata la nostra miglior prestazione. Ci voleva questa vittoria, per noi che abbiamo lavorato tanto in settimana e per i tifosi, ai quali va un grazie per il supporto odierno e per il sostegno che ci hanno sempre dato, nonostante un avvio difficile. Mister Donadoni ci ha dato la scossa e ci ha detto che può segnare anche il portiere se ci inseriamo coi tempi giusti. Siamo sulla strada giusta, dobbiamo continuare così”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Luca Rizzo: “In due settimane sono cambiati il morale e la classifica, che non ho ancora guardato ma sicuramente sarà migliore rispetto a prima. Donadoni ha portato la scossa, ma qualcosa è cambiato anche in noi: quando cambi allenatore non può essere solo colpa sua, qualcosa abbiamo sbagliato anche noi calciatori e adesso ci siamo responsabilizzati. Prima ci mettevamo il 110% ma non bastava, adesso diamo il 130%. Oggi abbiamo concretizzato le occasioni avute, prima non accadeva. La mia situazione? Sono partito bene in ritiro poi ho avuto qualche problema che mi ha frenato sotto il piano fisico. Ora sto bene, e credo si stia vedendo un altro giocatore rispetto all’inizio”.

Soddisfatto l'a.d. Fenucci

Soddisfatto l’a.d. Fenucci

Un commento anche da parte di Claudio Fenucci, transitato in mixed zone: “Di solito i dirigenti si fermano per spiegare i momenti negativi, stasera invece siamo contenti: complimenti a tutti, ma questo è solo il primo passo. La squadra si è sempre distinta nell’impegno durante gli allenamenti e nelle prestazioni, ma con Rossi non arrivavano i risultati complici anche gli episodi spesso a sfavore. La vittoria con l’Atalanta ci ha dato autostima e convinzione per far girare la fortuna dalla nostra, adesso andiamo avanti per questa strada”.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *