Dopo 63 anni gli Harlem Globetrotters licenziano i Generals


Clamorosa decisione della squadra-spettacolo degli Harlem Globetrotters che per risparmiare ha licenziato i Washington Generals, storici avversari da 63 anni

– di Marco Vigarani – 

Washington Generals contro Harlem Globetrotters: una sfida che non esisterà più  (ph. WineandCheeseCrowd)

Washington Generals contro Harlem Globetrotters: una sfida che non esisterà più (ph. WineandCheeseCrowd)

Dietro ad ogni vittoria c’è sempre anche qualcuno che esce dal campo sconfitto e per una squadra questo evento negli ultimi decenni non è ststo solo una consuetudine ma un vero e proprio lavoro. I Washington Generals infatti sono stati per ben 63 anni i fedeli avversari puntualmente perdenti degli Harlem Globetrotters, squadra-spettacolo che ha girato il mondo in lungo e in largo con il suo show di basket, comicità ed atletismo. Quando si raggiungono i 16mila incontri e le vittorie si contano al massimo sulle dita di una mano però anche il termine avversario perde di significato e allora gli atleti in giallo e verde andrebbero definiti sparring partner o più semplicemente compagni di viaggio di un grande circo sportivo che ha divertito intere generazioni in ogni angolo del pianeta. I Generals però non avevano il compito di perdere apposta quanto piuttosto quello di provare ogni volta a compiere l’impresa impossibile di battere i Globetrotters: l’ultima ed unica vittoria ufficialmente documentata risale al 1971 in Tennessee a cui ne vanno aggiunte un’altra manciata nei decenni successivi.

Quella notte in cui i perdenti cronici si aggiudicarono il successo per 100-99 il canestro decisivo fu messo a segno da Red Klotz, l’uomo che nel 1952 aveva creato i Generals proprio per dare un avversario ai Globetrotters e che è scomparso lo scorso anno. Il suo successore John Ferrari che dal 1987 ha in gestione la squadra ha confermato però che il contratto di collaborazione non sarà rinnovato: “Mi hanno chiamato per dirmi semplicemente che era finita senza neanche darci la possibilità di un saluto“. Da parte loro i Globetrotters spiegano che: “Tutte le grandi rivalità hanno una fine e per celebrare i nostri novanta anni di attività stiamo cercando nuovi avversari“. La ragione di questo addio clamoroso è ovviamente di natura economica visto che, allestendo anche tre spettacoli contemporaneamente in giro per il mondo, per la formazione dei vincenti può risultare più vantaggioso trovare autonomamente degli avversari magari impiegando i suoi stessi atleti piuttosto che pagare una squadra apposta. Per i Generals lo scorso 1 agosto è stata quindi l’ultima sconfitta.

Print Friendly


Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *