Doppietta Dovizioso-Lorenzo a Sepang: il Mondiale è ancora vivo!


In Malesia vince Dovizioso davanti a Lorenzo, Marquez è quarto e la corsa al titolo iridato è ancora aperta

– di Alberto Bortolotti –

Il mondiale Motogp è ancora vivo. La Ducati sul bagnato di Sepang si produce in una fantastica doppietta, Jorge Lorenzo lascia il posto ad Andrea Dovizioso, sesto successo stagionale.

Dovizioso vince a Sepang e tiene viva la corsa al titolo (ph. Repubblica)

“E’ stata più difficile del previsto. Mi aspettavo di poter vincere più facile, perché venerdì eravamo davvero forti, ma le condizioni erano molto diverse, probabilmente perché c’era gomma a terra dopo tante sessioni sull’asciutto. La nostra moto comunque funzionava davvero bene sul bagnato e quando c’è così poco grip facciamo ancora di più la differenza. E’ stato uno strapotere Ducati, perché sull’acqua eravamo davvero forti oggi. Jorge a tre quarti di gara ha provato a creare un gap e guidava molto bene, ma sapevo che c’erano dei punti in cui potevo essere più veloce di lui. E alla fine credo che anche lui non abbia voluto fare cose da matto. Gli si è chiuso il davanti ed ha rischiato di cadere, quindi con il campionato ancora aperto non ci siamo messi a battagliare. Giochi di squadra? Non so niente di questa cosa, perché io non sono un pilota ‘politico’. Non sono uno che va a parlare con i capi di queste cose qui, io sono uno sportivo. E questo weekend abbiamo lavorato da dio, perché siamo stati sempre velocissimi e potevamo giocarcela anche sull’asciutto. Valencia è una pista su cui ho sempre fatto fatica, ma anche qui di solito sull’asciutto non eravamo mai andati troppo forte, però l’abbiamo approcciata davvero bene ed abbiamo portato a casa davvero il massimo, migliorando la moto in ogni turno. Dobbiamo cercare di fare la stessa cosa, anche se non so se sarà possibile, perché non sempre si riesce a realizzare quello che si ha nella propria testa. Qui però ci siamo riusciti”.

Il quarto posto di Marc Marquez, dietro la Yamaha di Johan Zarco, fa sì che il distacco sia di 21 punti, e che quindi Valencia sia decisiva.

Pedrosa e Petrucci, quest’ultimo in rimonta, precedono uno spento Valentino Rossi.

In Moto 2 Franco Morbidelli corona con un terzo posto una stagione da dominatore e vince il Mondiale. Dietro di lui Pasini e Bagnaia. Sui gradini alti del podio Oliveira e Binder.

Quanto a Moto3 Mir certifica il titolo già vinto con un altro successo, e ciò lo rende il pilota più vincente della categoria nella storia. Bastianini terzo, Migno sesto e Fenati, che è settimo, è aritmeticamente secondo nel Mondiale.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *