Doppietta Mercedes a Monza, poi le Ferrari


A Monza vince la Mercedes di Rosberg davanti a Hamilton e alle Ferrari: decisiva la strategia. Secondo posto raggiungibile in classifica squadre 

– di Alberto Bortolotti –

La Mercedes di Rosberg taglia il traguardo per prima a Monza (ph. Zimbio)

La Mercedes di Rosberg taglia il traguardo per prima a Monza (ph. Zimbio)

La doppietta Mercedes a Monza fa pendere nuovamente la bilancia dalla parte di Rosberg, sul gradino più alto del podio davanti a Hamilton. Il tedesco, beneficiando della strategia a 1 sola sosta, si riprende la vetta della classifica mondiale, 248 punti il campione del mondo, 2 lunghezze sopra il suo compagno di squadra.
Parla l’inglese: “Cosa è successo al via? Onestamente non so dirlo, penso di aver fatto tutto secondo la procedura prevista, ma non ho ancora analizzato i dati e non conosco eventuali problemi tecnici. Di fatto non ho vinto per questo episodio, ma bisogna accettare anche le sconfitte. Dopo mi sono solo concentrato nel limitare i danni, ho provato a recuperare il più possibile, ma per prendere Nico avrei dovuto spingere quasi oltre il limite rovinando ancor di più le gomme. Mi sono accontentato del secondo posto“.
Terza e quarta la Ferrari, in prova e in gara. ritorna il podio che mancava da Zeltweg (Raikkonen), Vettel non ci saliva da Baku. Ottimo start e gara noiosa, con due soste, ma conseguente. Ora Sebastian è a 13 lunghezze da Ricciardo, terzo in classifica e quinto in pista, e Kimi 7 punti indietro

I premiati sul podio di Monza 2016 (ph. Zimbio)

I premiati sul podio di Monza 2016 (ph. Zimbio)

Ottimista il tedesco: “Le Mercedes erano troppo più forti, noi siamo partiti bene e abbiamo provato ad avvicinarci sfruttando gomme più fresche in due soste. Ci aspettavamo di essere inferiori, ma il passo era buono e abbiamo migliorato rispetto allo scorso anno. Sono molto contento per la squadra, è il mio secondo podio con la Ferrari a Monza, però siamo ugualmente dietro le Mercedes. Loro sono di un altro pianeta, oggi abbiamo fatto il massimo che potevamo e ringrazio gli uomini di Maranello per il grande lavoro che stanno compiendo. Sono fiducioso, penso che le cose stiano cambiando in positivo e in una giornata come questa non puoi che goderti i tifosi migliori del mondo. E’ stato emozionante essere là sopra davanti a loro. A volte ci mettono pressione, ci sta. Commettiamo degli errori e lo accettiamo, ma in questo modo siamo sempre spinti a dare il massimo. Abbiamo una buona macchina, non abbastanza veloce, ma sono certo che un domani saremo qui come migliori della griglia. A tutti i tifosi dico: continuate a crederci perché noi ci crediamo“.

In classifica costruttori Mercedes irraggiungibile, Red Bull seconda ma la Ferrari incalza a soli 11 punti. Il capo dei capi, Sergio Marchionne: “Di sicuro questo risultato non mi soddisfa, ma abbiamo fatto il massimo che potevamo qui a Monza. Dobbiamo cercare di finire la stagione bene“.
Nei primi 10 vanno anche Verstappen, Bottas, Perez, Hulkenberg e Massa, alla sua ultima apparizione nel Parco Reale brianzolo. Omaggio a lui e a un pubblico avvolgente che temeva di perdere un circuito storico.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *