Doppio Laribi ed il Bologna affonda il Bari


Il Bologna ha sconfitto per 2-0 il Bari con una prova di sostanza e carattere. Nonostante le difficoltà portate da un Bari meritevole, i rossoblù hanno avuto la meglio grazie alla doppietta di Laribi

– di Massimo Righi –

Fasi di gioco, Bologna-Bari 2-0

Fasi di gioco, Bologna-Bari 2-0

Il Bologna torna a vincere dopo quattro turni e lo fa davanti al suo pubblico. Sotto una pioggia fastidiosa con contorno di umidità, i rossoblù di Lopez hanno sconfitto il Bari grazie alla bravura di un collettivo che ha dimostrato grande coesione, concentrazione e cinismo. Anche gli ospiti hanno prodotto pericoli importanti, costringendo Coppola agli straordinari, ma non è bastata la buona volontà dei “galletti” che sono andati scomparendo sin dalle prime battute della ripresa. Il lato oscuro della vittoria risiede nelle assenze cui il Bologna dovrà far fronte a Catania: Cacia, ammonito da diffidato e Oikonomou, espulso per somma di cartellini gialli, non saranno al Massimino sabato 6 dicembre. Inoltre, vanno verificate le condizioni di Ceccarelli, vittima di un risentimento muscolare da rivalutare con la ripresa delle attività.

La partita – La gara è stata giocata a buoni ritmi, con le due squadre a darsi battaglia per larghi tratti. Il Bari è partito meglio del Bologna come approccio, andando a pressare alto i portatori di palla, mentre i rossoblù sono usciti alla distanza. La prima occasione capita a Bessa dopo 17’, il quale spara a colpo sicuro in porta su cross basso di Zuculini, ma Donnarumma smanaccia prontamente il rigore in movimento del brasiliano, poi allontana per evitare il peggio. Al 24’ Bari vicino al vantaggio. Ceccarelli perde palla, Donati avanza e libera al tiro Caputo che d’esterno da posizione favorevole, spara di poco fuori sul primo palo. Tre minuti dopo, Cacia cade in area al fianco di Contini, ma l’arbitro non abbocca alla simulazione e l’attaccante calabrese viene ammonito. Diffidato, salterà Catania. Poco dopo la mezzora, Coppola è decisivo su una doppia conclusione di Galano, a cui l’estremo difensore emiliano nega la gioia del gol con due interventi da campione. Al 39’ Acquafresca impegna ancora Donnarumma con una bella girata volante in piena area di rigore su invito di Ceccarelli. Ma il gol è nell’aria. Nell’ultimo minuto di recupero, la difesa ospite disimpegna male, Acquafresca e Cacia dialogano, questi serve Laribi che al volo da poco più di 20 metri, scarica un destro a colpo sicuro su cui il portiere barese non è impeccabile, facendosi superare. 1-0 proprio sulla campanella dell’intervallo.

Nella ripresa i ritmi si mantengono elevati, con il Bari che cerca di offendere per pervenire al pareggio, mentre il Bologna vuole chiudere i conti. I pugliesi però sono inconcludenti, nonostante producano gioco, con la retroguardia felsinea attenta a chiudere le maglie. Il Bologna cresce di tono, mentre il Bari cambia le carte in tavola inserendo Stevanovic e De Luca, ma senza che questi riescano ad incidere. Al 66’ Acquafresca ha la palla del 2-0, ma la girata da testa da due passi termina a lato. Cinque minuti dopo, ci pensa Laribi a mettere il sigillo sul match, infilando da due passi il cross di Zuculini (ancora una volta fra i migliori in campo) con un tocco sottomisura. Il Bari va scomparendo, ma il Bologna cerca il tris con Cacia che da lontano manca il bersaglio di poco. Nel finale, Oikonomou pecca di presunzione su un pallone e per non rischiare atterra Caputo, per lui però è il secondo giallo e al 92’ il Bologna rimane in dieci uomini. Dopo altri 2’ di recupero, il signor Mariani manda tutti sotto la doccia.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *