Ducati e Lorenzo insieme fino al 2018


Ufficiale l’ingaggio di Jorge Lorenzo da parte della Ducati per 2 anni a 25 milioni di euro. Entro Le Mans la scuderia rinuncerà ad uno tra Iannone e Dovizioso

– di Marco Vigarani –

Jorge Lorenzo (ph. Marca)

Jorge Lorenzo guiderà la Ducati nel 2017 e 2018 (ph. Marca)

Adesso che è ufficiale, i tifosi della Ducati possono davvero iniziare a sognare. La casa di Borgo Panigale ha messo sotto contratto l’attuale campione del mondo Jorge Lorenzo per le prossime due stagioni ed evidentemente ha intenzione di riaprire la caccia al titolo iridato. L’accordo era ormai sottoscritto da diverse settimane e si attendevano ormai soltanto le note ufficiali di Yamaha e Ducati per poter finalmente considerare il maiorchino un nuovo pilota della scuderia italiana ed anche il nuovo Paperone della MotoGP con un contratto garantito da 25 milioni di euro in due stagioni. Lorenzo decide quindi di lasciare quella Yamaha che lo ha fatto crescere ma che non ha esitato a scaricarlo per legarsi a doppio filo ad un ex campione ma ottimo uomo immagine come Valentino Rossi e sceglie di ripartire dalla sfida più stimolante ed impegnativa del panorama. La Ducati è più di una moto, è una belva ribelle da domare che ha messo a repentaglio la carriera dei migliori, è una sfida con un grande margine di rischio grazie alla quale dimostrare a tutto il mondo che abilità e coraggio sono le doti principali di questo ragazzo. A Borgo Panigale lo spagnolo ritroverà Gigi Dall’Igna, al suo fianco ai tempi delle prime vittorie in Aprilia, ma soprattutto avrà un’intera scuderia a sua disposizione per fare quello che gli riesce meglio: vincere.

Iannone e Dovizioso in posa con la nuova moto (ph. Ducati)

Iannone e Dovizioso si giocano la riconferma (ph. Ducati)

Lorenzo non è stata l’unica idea della Ducati, come conferma il ds Paolo Ciabatti: “Quest’anno i contratti dei top rider erano tutti in scadenza e volevamo aggiudicarcene uno a cui affidare la nostra moto nuovamente competitiva al pari delle giapponesi. Avevamo tentato qualche approccio con Lorenzo anche tempo fa, la negoziazione è stata complessa ma l’accordo è arrivato in tempo abbastanza brevi secondo me anche per merito dei risultati della moto di quest’anno. Anche Marquez ha il contratto in scadenza e abbiamo parlato anche con lui“. Ora resta da chiarire soltanto chi sarà lo scudiero di Lorenzo dal prossimo anno: “Non abbiamo ancora deciso nulla – ha detto – perchè la priorità era finalizzare questo accordo. Cercheremo di capire quale dei due Andrea rimarrà in squadra ed è una decisione sgradevole perché entrambi sono dei ragazzi eccezionali. Lorenzo li rispetta entrambi e non ha espresso preferenze, abbiamo parlato con loro e spiegato le nostre aspettative per questa stagione e quindi credo che si comporteranno da professionisti nonostante il fatto che dal 2017 ci sia posto per uno solo di loro in squadra“. Una scelta però verrà fatta entro la gara di Le Mans del prossimo 8 maggio.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *