È finita la maledizione, il Bologna ha vinto in casa


Torna a vincere al Dall’Ara dopo più di sei mesi il Bologna, che grazie al gol immediato di Laribi, si sbarazza del Cittadella e conquista la seconda vittoria consecutiva

– di Massimo Righi –

L'abbraccio di Laribi a Cacia a fine partita: due dei migliori in campo

L’abbraccio di Laribi a Cacia a fine partita: due dei migliori in campo

Alla fine è successo, prima o poi doveva succedere. Il Bologna ha finalmente vinto in casa, scacciando gli spettri durati poco più di sei mesi dall’ultimo successo casalingo, ormai divenuto un tabù da sfatare e segnato in rosso sul calendario: 23 marzo 2014. In comune con allora, il risultato, sempre 1-0. Il pomeriggio soleggiato che ha accompagnato la gara, è iniziato così com’è finito, vale a dire con cori di protesta vibranti e decisi da parte di tutto lo stadio, all’indirizzo del presidente Guaraldi, peraltro non presente allo stadio, mentre Baraldi, uomo di Zanetti, si. Nel mezzo però, tanto e accorato tifo per la squadra.

Pronti, via e gol – Non si ha il tempo di sedersi, che il Bologna è già in vantaggio. Morleo crossa dalla sinistra per Laribi che colpisce bene e insacca sul palo lungo, il Bologna comanda già. Il Cittadella non sta a guardare e prova di rimettersi in carreggiata con il temuto Sgrigna, ma Oikonomou sbroglia rischiando anche l’autorete. Poco prima del quarto d’ora invece, Lora colpisce il palo con un bel tiro da appena fuori area che fa tremare tutto lo stadio. I padroni di casa si rivedono per due volte con Cacia e nella seconda occasione, Valentini si supera sul diagonale del calabrese. Gli ospiti però rispondono con Benedetti che impegna Coppola da fuori area. Nel finale, Laribi riceve una bella palla dalla destra, ma manda alto di poco.

Ripresa dominata – Al rientro in campo il Bologna non cala e continua a macinare gioco e a produrre occasioni, impedendo ad un Cittadella poco graffiante di tentare l’assalto al pari. Laribi impegna su punizione il portiere ospite, poi lo stesso trequartista sciupa da buona posizione, su invito di Cacia dopo che questi aveva lavorato e messo in mezzo un pallone al bacio a seguito di una discesa travolgente sulla sinistra. A un quarto d’ora dalla fine, proprio Cacia sbaglia clamorosamente il 2-0 colpendo il palo da pochi passi dopo un liscio di un centrale amaranto, ma sebbene il montante gli restituisca il pallone, il numero 9 sbaglia nuovamente e mette a lato. Ciononostante il Bologna non rischia mai, gestisce bene grazie all’ottimo lavoro del centrocampo Buchel-Zuculini-Matuzalem (poi anche Bessa) e al contempo subisce i numerosi falli degli ospiti che rimediano anche un doppio giallo con Signorini. Al 94’, il Bologna porta a casa i primi tre punti casalinghi della serie B in corso.

BOLOGNA, 1: Coppola; Ceccarelli, Oikonomou, Maietta, Morleo; Casarini (48’Zuculini ), Matuzalem (75’Bessa), Buchel; Laribi (87’Pasi); Acquafresca, Cacia. All. Lopez

CITTADELLA, 0: Valentini; Cappelletti, Signorini, Scaglia, Barreca; Lora (62’Mancuso), Rigoni (68’Busellato), Benedetti; Sgrigna (80’Pecorini); Minesso, Gerardi. All. Foscarini

Rete: 2’Laribi

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *