Eterni brasiliani: Rivaldo e Ronaldinho ancora in campo


Rivaldo scende in campo con il figlio, Ronaldinho continua a giocare nel Fluminense ma anche tanti altri loro connazionali non hanno intenzione di ritirarsi: da Ze Roberto al mitico Rogerio Ceni

– di Marco Vigarani –

Se la passione per il calcio in tanti bambini in giro per il mondo nasce come una passione, spesso in Brasile si tratta di una delle poche possibilità per ottenere una possibilità di vita migliore. Sono decine i campioni che hanno iniziato a tirare calci ad un pallone in mezzo alla strada sognando di sfuggire dalla miseria ma in tanti non riescono davvero a smettere e la scuola brasiliana, a prescindere dal ruolo, si sta confermando come una delle più longeve del panorama calcistico mondiale.

Rivaldo ed il figlio Rivaldinho in gol nella stessa gara (ph. Marca)

Rivaldo ed il figlio Rivaldinho in gol nella stessa gara (ph. Marca)

Parlando di fantasisti che hanno fatto sognare mezza Europa ed in particolare in Italia i tifosi milanisti, è notizia recente il nuovo contratto firmato dal 35enne Ronaldinho con il Fluminense che diventa così la quarta squadra verdeoro della sua carriera dopo Gremio, Flamengo e Atletico Mineiro. Il trequartista era stato ad un passo dall’accettare la ricca corte dell’Antalyaspor in Turchia e pare che fosse stato proposto anche al Bologna ma ha scelto di restare in Patria. Ex Barcellona e Milan, anche Rivaldo è tornato sulla sua decisione di ritirarsi e continua a scendere in campo in Serie B con la maglia del Mogi Mirim di cui è anche presidente. L’ormai 43enne ex Pallone d’Oro poche ore fa si è tolto anche la rara soddisfazione di scrivere il suo nome nel tabellino dei marcatori insieme a quello del figlio Rivaldinho. Resta invece convinto della carriera da allenatore l’ex terzino Roberto Carlos che ha annunciato pochi giorni fa di essere pronto a sbarcare nel campionato indiano alla guida dei Delhi Dynamos.

Rogerio Ceni, portiere goleador del San Paolo (ph. Zimbio)

Rogerio Ceni, portiere goleador del San Paolo (ph. Zimbio)

La Indian League vedrà invece scendere in campo nei prossimi mesi l’ex difensore interista Lucio che nel marzo scorso si è svincolato dal Palmeiras ma che non sembra intenzionato ad appendere gli scarpini al chiodo nonostante i 37 anni compiuti. La carta d’identità sembra non contare neanche per il ben più stagionato Ze Roberto (classe 1974) che dopo aver calcato i campi della Bundesliga con le maglie di Leverkusen, Bayern ed Amburgo oggi continua a darsi da fare nel Palmeiras come terzino sinistro. Un’altra vecchia conoscenza del calcio europeo è il regista naturalizzato spagnolo Marcos Senna che a 38 anni continua a giocare nella Major League con i New York Cosmos ma ovviamente la lista dei veterani si amplia includendo i portieri. Il “giovane” Julio Cesar a 35 anni è sempre il portiere del Benfica ma sicuramente punta ad eguagliare due colleghi tornati in patria come Dida e soprattutto Rogerio Ceni. Il mitico portiere goleador con uno score aggiornato di 128 marcature in carriera non ha ancora deciso se ritirarsi a fine stagione o se continuare a difendere la porta del San Paolo ad oltre 43 anni.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *