Euro 2016, si parte! 10 curiosità da sapere


Dai più vecchi ai più giovani, dai più ricchi a chi allena gratis: dieci curiosità su Euro 2016 che prende il via oggi in Francia

– di Marco Vigarani –

Dopo tante parole finalmente si passa ai fatti: oggi si darà il fischio d’inizio ad Euro 2016 tra novità, conferme e inevitabilmente anche tanta paura per una Francia già colpita recentemente dal terrorismo internazionale. Sappiamo ormai tutti che la formula della competizione è stata rivisitata ampliando a 24 squadre l’elenco dei partecipanti con conseguente aggiunta di due gironi, ottavi di finale e qualificazione estesa anche alle quattro migliori terze classificate della prima fase. In pratica saranno davvero pochissime le formazioni escluse immediatamente e quindi diventa difficile immaginare qualche sconvolgente sorpresa. Ci sono però una serie di curiosità di varia natura che meritano di essere ricordate.

L'ungherese Kiraly batterà il record di Matthaus come giocatore più vecchio degli Europei (ph. Zimbio)

L’ungherese Kiraly batterà il record di Matthaus come giocatore più vecchio degli Europei (ph. Zimbio)

Vecchi… – Quando scenderà in campo l’Ungheria, verrà battuto il record del giocatore più vecchio della storia dell’Europeo visto che il portiere Gabor Kiraly con i suoi 40 anni e 74 giorni supererà il recordman Lothar Matthäus. A seguire tra i più anziani di Euro 2016 troviamo altri due estremi difensori: l’irlandese Shay Given (20 aprile 1976) e l’italiano Gigi Buffon (28 gennaio 1978). L’Irlanda è invece la Nazionale più vecchia della competizione con un’età media di 29,39 anni mentre al secondo posto troviamo la Russia con 28,83 ed al terzo la Repubblica Ceca con 28,70.

…e giovani – Il giocatore più giovane di questa attesissima manifestazione sarà invece l’attaccante inglese Marcus Rashford, nato il 31 ottobre 1997 e non a caso membro della Nazionale più giovane in assoluto: l’Inghilterra infatti presenta un’età media di 25,39 anni. Distaccate di poco troviamo la Germania con 25,43 e la Svizzera con 25,57 mentre invece altri due baby convocati sono Renato Sanches nato il 18 agosto 1997 ed Emre Mor del 24 luglio 1997.

Ricchi… – Roy Hodgson, ct inglese, è nettamente il commissario tecnico più pagato di Euro 2016 con i suoi 5 milioni di euro all’anno seguito dall’ormai ex ct italiano Antonio Conte con i suoi 4,6 milioni. Sorprende invece che anche Fatih Terim con 3,5 milioni preceda a livello di ingaggio l’attuale campione del mondo in carica Joachim Low che è invece fermo a quota 3,2.

…e poveri – Il tecnico che ha preso le redini della Russia dopo il costosissimo addio a Fabio Capello sta svolgendo il suo ruolo a titolo gratuito: si chiama Leonid Slutsky ed è la nemesi di Hodgson. Salendo al penultimo posto troviamo invece l’ex politico Anghel Iordanescu, oggi ct della Romania che percepisce 120mila euro mentre il duo islandese Lagerbäck-Hallgrimsson se ne divide 450mila.

Lorenzo Insigne (ph. Zimbio)

Lorenzo Insigne è il giocatore più basso di Euro 2016 (ph. Zimbio)

Alti… – Detto che i tre calciatori più anziani di Euro 2016, anche i tre più alti in assoluto svolgono il medesimo ruolo in campo. Al top c’è Costel Pantilimon della Romania che tocca i 203 centimetri d’altezza. A seguire ecco il croato Lovre Kalinic e l’inglese Fraser Foster ma anche il quarto Andreas Isaksson della Svezia tocca quota 2 metri, membro della selezione più alta con una media di 186 cm.

…e bassi – Il record del giocatore più basso è appannaggio esclusivo dell’italiano Lorenzo Insigne e dei suoi 163 centimetri. Distaccati di appena un paio di centimetri troviamo quindi l’irlandese Jamie Ward, e lo spagnolo Pedro Rodriguez anche in questo caso membro della squadra in media più bassa di Euro 2016: gli iberici si fermano a 180 centimetri.

Premier regina – L’Inghilterra si accaparra due primati che testimoniano nettamente il predominio della Premier League in Europa visto che tutti i convocati di Hodgson provengono dal campionato di Oltremanica che offre in totale ben 103 atleti sui 552 impegnati nelle prossime settimane durante Euro 2016. A seguire troviamo la Bundesliga con 57, la Serie A con 52 mentre la Liga spagnola si ferma a quota 34.

Ronaldo è sicuramente il giocatore più importante non solo del Portogallo ma di Euro 2016 (ph. Zimbio)

Ronaldo può prendersi il record di presenze e gol nella storia degli Europei (ph. Zimbio)

Ronaldo a caccia di record – L’asso portoghese Cristiano Ronaldo potrebbe inoltre battere ben due record. Gli mancano infatti appena tre presenze per diventare il calciatore con più presenze in una fase finale degli Europei ed altrettante reti per eguagliare il primato realizzativo ancora oggi di Platini. Fermo a quota 6 centri anche Ibrahimovic.

Tecnologia anti terrorismo – Come detto, Euro 2016 è destinata ad essere una manifestazione sottoposta allo sguardo vigile delle Forze dell’Ordine per scongiurare qualsiasi potenziale minaccia soprattutto terroristica. La tecnologia poi fornirà attrezzature all’avanguardia come i droni di sorveglianza che creeranno di fatto una “no fly zone” nei pressi degli stadi ma anche un’app che permette di essere aggiornati in tempo reale su eventuali problemi di ordine pubblico avvenuti nelle immediate vicinanze.

Ungheresi scatenati – Infine alcuni dei principali siti di viaggio hanno condotto indagini riguardanti i tifosi che raggiungeranno la Francia per assistere dal vivo alle gare della propria sqadra preferita. In tal caso si scopre che l’Ungheria batte qualsiasi altra realtà ed in particolare la più vicina Svizzera, seconda per calore dei propri fan. Se l’Italia è appena 14esima, in la maglia nera appartiene invece a Repubblica Ceca e Russia, prossimo Paese ospitante dei Mondiali del 2018.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *