EuroBasket 2015, l’Italia può riscrivere la storia


Inizia oggi l’Europeo di basket 2015 ospitato da quattro diversi Paesi. Sfida per il titolo e per le Olimpiadi di Rio che l’Italia si appresta ad affrontare con un roster di grande talento

– di Marco Vigarani –

EuroBasket arriva alla sua 39esima edizione (ph. FIBA)

EuroBasket arriva alla sua 39esima edizione (ph. FIBA)

Oggi pomeriggio a Montpellier saranno Polonia e Bosnia a contendersi la prima palla a due dell’Europeo 2015 di basket, un’edizione itinerante questa 39esima che vedrà le 24 Nazionali affrontarsi in Francia, Germania, Lettonia e Croazia per un doppio scopo: strappare il titolo ai francesi ed ottenere il pass per le Olimpiadi di Rio della prossima estate. Nel corso delle prossime due settimane ci si giocherà tutto scendendo in campo praticamente senza sosta con la certezza di dover fare i conti con tre favorite d’obbligo anche se non assolute come Serbia, Spagna ed ancora una volta Francia. L’Italia scelta ed allenata da Pianigiani avrà modo di testare direttamente le prime due del gruppo ritrovandosele subito come avversarie nel Gruppo B insieme ad una Germania sempre temibile: meno problemi dovrebbero creare invece Turchia e Islanda.

L'Italbasket di Pianigiani  (ph. FIP)

L’Italbasket di Pianigiani (ph. FIP)

Gli Azzurri arrivano a questo appuntamento dopo una buona preparazione alimentata da discreti risultati nei test amichevoli anche se non in piena forma fisica a causa di qualche acciacco. Si parla d questa Italia come una delle più forti, se non la migliore in assoluto, mai proposta dal basket italiano ma la risposta potrà arrivare soltanto dal campo dove le tre stelle NBA Belinelli, Bargnani e Gallinari dovranno dimostrare di sapersi calare di nuovo in una dimensione europea al servizio di un gruppo che conta anche sul carismatico Datome e su caratteri spigolosi come Gentile e Hackett. Il talento individuale abbonda nella rosa italiana ma quello che manca è una vera asse forte play-pivot e qualche ricambio di livello sotto canestro per non caricare tutto il peso della spedizione europea sulle spalle di Bargnani.

GIRONE A GIRONE B GIRONE C GIRONE D
Francia Spagna Croazia Lettonia
Finlandia Serbia Slovenia Estonia
Bosnia Turchia Grecia Lituania
Polonia Italia Macedonia Ucraina
Israele Germania Georgia Repubblica Ceca
Russia Islanda Paesi Bassi Belgio

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *