Europa League, i sorteggi sorridono alle italiane


L’Europa League non riserva brutte sorprese alle squadre di serie A. I gruppi sorteggiati a Montecarlo per la competizione, sono abbastanza agevoli per le 4 italiane in gara

di Massimo Righi

È stato un sorteggio tutto sommato benevolo per le quattro italiane che parteciperanno all’edizione 2014/15 dell’Europa League. Evitate le potenze spagnole ed inglesi, Torino, Inter, Fiorentina e Napoli dovranno giocarsi la qualificazione contro avversarie ampiamente alla loro portata. Nel gruppo B, il Torino se la vedrà con il Copenhagen dell’ex rossoblù Antonsson, i belgi del Club Brugge dove gioca l’ex Siena Menegazzo e contro l’Helsinki. L’Inter, inserita nel gruppo F, dovrà affrontare gli insidiosi francesi del Saint Etienne, gli ucraini del Dnipro e gli azeri del Qarabag. Il Napoli nel gruppo I, avrà di fronte squadre del calibro come lo Sparta Praga, gli svizzeri dello Young Boys, che l’anno scorso misero alla corde l’Udinese e lo Slovan Bratislava, squadra in cui esordì Marek Hamsik, che tornerà così a giocare in patria. La Fiorentina dovrà misurarsi contro i greci del PAOK Salonicco, i vincitori della Coppa di Francia del Guingamp ed i bielorussi della Dinamo Minsk nel gruppo K. Partendo dal presupposto che non sarà facile per nessuna passare il turno, sulla carta l’Inter e il Torino hanno avuto le avversarie più agevoli, mentre il Napoli ha senza dubbio il girone più impegnativo rispetto alle altre colleghe italiane.

L'Europa League ha riservato sorteggi abbordabili per le italiane

L’Europa League ha riservato sorteggi abbordabili per le italiane

Gli altri gruppi, riservano sfide interessanti fra squadre come Villareal e Borussia Monchengladbach, che dovranno contendersi i primi posti del gruppo A con lo Zurigo e i ciprioti dell’Apollon Limassol; il Tottenham dovrà farsi onore contro gli ostici turchi del Besiktas di Demba Ba, il pericoloso Partizan Belgrado e i meno spaventosi greci dell’Astera Tripolis in cui milita l’ex Atalanta Facundo Parra, nel gruppo C. Il Celtic Glasgow, grande esclusa dalla Champions League, dovrà affrontare il Red Bull Salisburgo, la Dinamo Zagabria e l’Asta Giurgiu (dove milita l’ex meteora bolognese Alibec) all’interno del gruppo D: non dovrebbe essere un compito insormontabile per gli scozzesi. Interessante il gruppo E con PSV, Panathinaikos, Estoril e Dinamo Mosca, dove regna un sostanziale equilibrio fra le squadre, il che potrebbe significare emozioni e spettacolo fino all’ultima partita. Nel gruppo G, il Siviglia avrà pane per i suoi denti dovendo difendersi dai belgi dello Standard Liegi, dagli olandesi del Feynoord e dai croati dello Rijeka, anche in qui, le sorprese potrebbero non mancare. Nel gruppo J, Dinamo Kiev, Steaua Buarest, Rio Ave ed Aalborg, cercheranno di assicurarsi una leadership tutta da giocare, mentre nel gruppo L, il Metalist Kharkiv si troverà davanti Trabzonspor, Legia Varsavia e i belgi del Lokeren. Infine, il girone più difficile di tutti, il gruppo H, con Lilla, Wolfsburg, Everton e Kuban Krasnodar: da questo raggruppamento potrebbe uscire una delle papabili aspiranti al titolo.

GRUPPO A: Villarreal (Spa), B. Monchengladbach (Ger), Zurigo (Svi), Apollon Limassol (Cip)

GRUPPO B: FC Copenhagen (Dan) Club Brugge (Bel), Torino (Ita),  HJK Helsinki (Fin)

GRUPPO C: Tottenham (Ing), Besiktas (Tur), Partizan Belgrado (Ser), Astera Tripolis (Gre)

GRUPPO D: Red Bull Salisburgo (Aut), Celtic G. (Sco), Dinamo Zagabria (Cro), Astra (Rom)

GRUPPO E: PSV Eindhoven (Ned), Panathinaikos (Gre), Estoril (Por), Dinamo Mosca (Rus)

GRUPPO F: Inter (Ita), Dnipro (Ucr), Saint Etienne (Fra), Qarabag (Azer)

GRUPPO G: Siviglia (Spa), Standard Liegi (Bel), Feyenoord (Ned), HJK Rijeka (Cro)

GRUPPO H: Lille (Fra), Wolfsburg (Ger), Everton (Ing), Krasnodar (Rus)

GRUPPO I: Napoli (Ita), Sparta Praga (Cze), Young Boys (Svi), Slovan Bratislava (Slo)

GRUPPO J: Dinamo Kiev (Ucr), Steaua Bucarest (Rom), Rio Ave (Por), Aalborg (Dan)

GRUPPO K: Fiorentina (Ita), Paok Salonicco (Gre), Guingamp (Fra), Dinamo Minsk (Bie)

GRUPPO L: Metalist Kharkiv (Ucr), Trabzonspor (Tur), Legia Varsavia (Pol), Lokeren (Bel).

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *