Europa League, l’Italia avanza con 5 squadre


In Europa League passano il turno tutte e quattro le italiane, che con l’aggiunta della Roma eliminata dalla Champions, diventano cinque. Nessun’altra nazione ha un numero simile di squadre nella competizione

– di Massimo Righi –

Martinez e Amauri del Torino, festeggiano a Copenaghen (LaPresse)

Martinez e Amauri del Torino, festeggiano a Copenaghen (LaPresse)

Ai sedicesimi di finale dell’Europa League, l’Italia porta ben cinque formazioni, Inter, Fiorentina e Napoli come teste di serie, mentre Roma e Torino saranno in seconda fascia. Era dalla stagione 1999/00 che il Belpaese non portava così tante squadre a questo punto della competizione e ad oggi, nessuna nazione vanta una presenza così massiccia. Le italiane, non si potranno incontrare fra loro nel prossimo turno.

Le italiane – L’Inter ha pareggiato 0-0 in Azerbaigian contro il Qarabag, nonostante gli azeri avessero segnato un gol regolare che avrebbe concesso loro il passaggio del turno. Il Torino sbanca Copenaghen con un 5-1 da favola, anche se l’aiuto derivato dalla doppia espulsione di due giocatori danesi ha spianato la strada ai granata, a segno in rimonta con hattrick di Martinez, Amauri e Silva. Chiude in bellezza anche il Napoli che liquida lo Slovan Bratislava per 3-0 con Mertens, l’ex Hamsik e Zapata. Unica nota stonata arriva da Firenze, con i viola già qualificati, sconfitti in casa dalla Dinamo Minsk per 2-1: per la Fiorentina, è andato a segno Marin.

Il punto sulle altre – Il Borussia Monchengladbach si è qualificato prima nel girone A dopo il 3-0 sullo Zurigo, secondo il Villarreal, vincitore per 2-0 contro l’Apollon Limassol. Nel girone B, quello del Torino, è passato anche il Club Brugge, dopo la vittoria per 2-1 sull’ HJK Helsinki. Nel girone C, Besiktas e Tottenham già qualificate, si sono affrontate in un match che ha visto i turchi battere per 1-0 gli inglesi, mentre le due eliminate, Partizan Belgrado e Asteras Tripolis, hanno pareggiato 0-0. Lo stesso vale nel girone D, dove Salisburgo e Celtic erano già qualificate: gli austriaci hanno battuto 5-1 i rumeni dell’Astra Giurgiu, mentre gli scozzesi hanno perso 4-3 a Zagabria contro la Dinamo. Nel gruppo E, scontro fra promosse ad Eindhoven fra PSV e Dinamo Mosca, con i russi corsari per 1-0, mentre le eliminate Panathinaikos ed Estoril Praia hanno pareggiato 1-1. Nel gruppo F dell’Inter, il Dnipro ha battuto il Saint Etienne 1-0, qualificandosi come seconda.

Feyenoord e Siviglia battono Standard Liegi e Rijeka e si qualificano per il gruppo G, mentre nel girone H, il Lilla crolla in casa per 3-0 contro il Wolsfburg e saluta la competizione, invece l’Everton, già qualificato, perde in casa di misura contro il Krasnodar. Nel gruppo I, oltre al Napoli, passa lo Young Boys grazie al 2-0 allo Sparta Praga. Nel girone J avanzano la Dinamo Kiev, 2-0 alla Steaua Bucarest, e l’Aalborg nonostante la sconfitta per 2-0 contro il Rio Ave. Nel girone della Fiorentina, oltre ai viola è passato il Guingamp, che ha sbancato 2-1 il campo del PAOK. Infine, nel gruppo L, la Legia Varsavia batte il Trabzonspor e conquista il primo posto, ma passano anche i turchi, mentre la sfida fra eliminate Metalist Kharkiv-Lokeren ha visto vincere gli ospiti per 1-0.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *