Europa League: vince solo il Napoli, Inter freddata


Dall’andata dei sedicesimi di Europa League emerge vincente soltanto una squadra italiana: il Napoli. Pareggiano Torino, Roma, Fiorentina e Inter. Balotelli in gol con polemiche

– di Marco Vigarani –

Grande prestazione per Maxi Lopez in Europa League (ph. UEFA)

Grande prestazione per Maxi Lopez in Europa League (ph. UEFA)

Torna l’Europa League e con essa anche le speranze italiane di riportare in patria una competizione internazionale grazie a ben cinque rappresentanti che lotteranno per la conquista del trofeo. L’andata dei sedicesimi di finale però porta buone notizie e la ragionevole certezza della qualificazione solo al Napoli che ha demolito il Trabzonspor in trasferta con un 4-0 che porta anche la firma di Gabbiadini, al quarto sigillo in altrettante gare. Buon risultato fuori casa anche per la Fiorentina che pareggia 1-1 in Inghilterra contro il Tottenham e si giocherà il passaggio del turno al Franchi così come dovrà fare a San Siro l’Inter, beffata dal Celtic che al 93esimo trova il gol del definitivo 3-3 che annulla la rete di Shaqiri e la doppietta di Palacio. L’Europa League regala due gol anche a Maxi Lopez che illude il Torino prima che l’Athletic Bilbao riesca a recuperare fino al 2-2 mentre invece la Roma passa in vantaggio grazie a Gervinho ma conclude 1-1 la gara contro il Feyenoord, i cui tifosi nel pomeriggio avevano devastato la città.

Gol e vittoria con polemiche per Balotelli (ph. UEFA)

Gol e vittoria con polemiche per Balotelli (ph. UEFA)

Parla italiano anche il successo di misura del Liverpool sul Besiktas, firmato da un rigore realizzato da Balotelli dopo aver litigato con il capitano Henderson per poter battere il penalty: il gesto non è piaciuto alla bandiera Gerrard ma che l’italiano ha commentato brevemente su Twitter con un ringraziamento al compagno. La serata di Europa League vede successi con il minimo scarto anche per l’Ajax e per i campioni in carica del Siviglia oltre che per lo Zenit di Hulk che espugna il campo del PSV mentre invece alla Dynamo Kiev non basta un gol dell’ex genoano Miguel Veloso per avere ragione del Guingamp con i francesi che vincono 2-1. Il Wolfsburg ringrazia una doppietta dello scatenato olandese Dost e supera agevolmente lo Sporting Lisbona mettendo nel mirino la qualificazione agli ottavi di Europa League così come il Dnipro che batte per 2-0 l’Olympiacos. I successi più larghi ed importanti di questo turno però sono quelli del Bruges (3-1 in casa dell’Aalborg) e dell’Everton (4-1 sul campo dello Young Boys grazie ad una tripletta del belga ex Chelsea Lukaku).

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *