Europa League: vincono Lazio e Atalanta, brutto pari del Milan con l’AEK


Vittorie fondamentali di Lazio e Atalanta per 3-1 rispettivamente a Nizza e in casa contro l’Apollon. Delude il Milan che pareggia a San Siro contro l’AEK

– di Calogero Destro –

Vincenzo Montella: il suo Milan continua a non convincere (ph. zimbio)

E’ una giornata positiva, per le italiane, quella che chiude l’andata dei gironi d’ Europa League. Due vittorie su tre, per le squadre nostrane, ognuna delle quali ha quasi ipotecato il passaggio del turno. Ma a far parecchio rumore c’è il pari del Milan, che continua a stentare, a livello di idee e di gioco, e a San Siro fa solo 0-0 contro l’AEK. Montella, che schiera i suoi con un 3-5-2 molto versatile, ancora una volta non riesce a raccogliere i frutti sperati. La fiducia della società, come ricordato da Mirabelli nel post-partita, non è illimitata. Contro i greci, i rossoneri faticano in mezzo al campo, e quando nella ripresa – dopo un primo tempo opaco – provano a gettarsi in avanti, espongono il fianco al contropiede ospite, rischiando in almeno un paio di occasioni.. Suso avrebbe la chance per sbloccarla e far esplodere San Siro, ma spara addosso ad Anestis in uscita. Il portiere ospite è bravo anche sulla punizione di Chalanoglu, che al 90′ sfiora il gol da 3 punti. Ma sono episodi che nascono quasi casualmente, e non da una manovra fluida o avvolgente. Come il calcio da fermo di Araujo, che nel finale impegna un attento Donnarumma. Rossoneri sempre primi nel Girone D a quota 7 punti, con l’AEK secondo a 5. Più staccato il Rjeka, che conquista i primi 3 punti nella competizione sul campo dell’Austria Vienna (1-3).

Josip Ilicic, protagonista con 1 gol e 1 assist nella vittoria dell’Atalanta per 3-1 contro l’Apollon (ph.zimbio)

Vittorie importanti per Lazio e Atalanta- Va meglio alla Lazio, che sbanca l‘Allianz Riviera 1-3 in rimonta. I biancocelesti vanno sotto dopo 4′ sul colpo di testa di Balotelli. Ma un minuto dopo Caicedo sfrutta l’incomprensione fra Dante e Cardinale per appoggiare in rete da sotto misura. Il primo tempo è equilibrato, con il Nizza che tiene in mano il pallino del gioco ma senza creare particolari pericoli verso la porta di Strakosha. Ad inizio ripresa i francesi cercano con maggior insistenza il vantaggio, sfiorandolo in due occasioni, ancora con Balotelli. Ma nel momento migliore dei francesi Milinkovic-Savic colpisce con un piattone preciso da dentro l’area, siglando l’1-2 al 65′. E’ sempre il serbo che all’89’ stacca su corner e buca ancora Cardinale, chiudendo la pratica e consegnando ai suoi il primo posto in solitaria del Girone K con 9 punti. Il Nizza rimane in seconda posizione a 6, mentre fuori dai giochi Zulte e Vitesse, che nell’altra gara del girone fanno 1-1.  In testa al proprio girone c’è anche l’Atalanta, vera sorpresa di questa prima fase. La squadra di Gasperini domina la partita contro l’Apollon, passando in vantaggio già al 12′ col tap-in di Ilicic. Nella ripresa Schembri sfrutta una disattenzione difensiva dei bergamaschi per segnare il gol del pari, che però dura appena 5 minuti. Perché la reazione della Dea è rabbiosa e Petagna, al 65′, riporta avanti i suoi con l’incornata vincente su calcio d’angolo. Al 66′ Freuler mette il punto esclamativo sulla gara sul delizioso assist di petto di Ilicic, il migliore in campo per distacco. Bergamaschi adesso a +2 sul Lione, corsaro a Liverpool contro l’Everton (1-2) e salito a quota 5. Inglesi che rimangono a 1, mentre l’Apollon resta a 2.

Gli altri risultati- Da sottolineare, nelle altre gare giocate, la vittoria esterna dell’Arsenal contro la Stella Rossa, (decide Giroud nel finale). Ottima prova dello Zenit di Mancini, che ha la meglio del Rosenborg per 3-1 ed è in vetta al Gruppo L a punteggio pieno. Villareal bloccato in casa dallo Slavia Praga 2-2. Stesso risultato per il Bilbao in Norvegia contro l’Ostersunds. Vince il Marsiglia di Garcia, che piega 2-1 in casa il Guimares.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *