Eurorivali: brutte figure per Svezia, Irlanda e Belgio


Nessuna delle rivali dell’Italia nel girone riesce a vincere. Pareggi insipidi per Svezia e Belgio mentre l’Irlanda è stata addirittura sconfitta

– di Marco Vigarani –

La Svezia ha rinunciato ad Ibrahimovic per tutta la gara contro la Slovenia (ph. Zimbio)

La Svezia ha rinunciato ad Ibrahimovic per tutta la gara contro la Slovenia (ph. Zimbio)

Prosegue la marcia di avvicinamento ad Euro 2016 ed in particolare focalizziamo la nostra attenzione sul cammino delle prossime avversarie dell’Italia nel Gruppo E. Negli ultimi giorni sono scese tutte in campo con risultati alterni. La prima è stata la Svezia che lunedì ha pareggiato a reti bianche contro la Slovenia ed oltre al risultato sicuramente poco incoraggiante i tifosi di Malmo sono rimasti delusi dall’assenza della stella Ibrahimovic. Il tecnico Hamren infatti ha scelto di tenerlo in panchina per tutta la durata dell’incontro lasciando al giovane Guidetti l’incombenza di guidare l’attacco. Nel primo tempo si è fatta sicuramente preferire la Slovenia che ha impegnato severamente il portiere Isaksson in un paio di occasioni mentre dopo l’intervallo la Svezia ha preso il controllo delle operazioni pur non riuscendo a costruire azioni degne di nota almeno fino ai minuti finali quando gli “italiani” Struna e Belec hanno impedito agli scandinavi di trovare la via del gol. In un match noioso e privo di sussulti è arrivata quindi l’ennesima conferma del fatto che Ibrahimovic è il cuore pulsante della selezione svedese.

Martedì è toccato poi all’Irlanda che invece è stata addirittura sconfitta per 1-2 dalla Bielorussia anche se con l’alibi delle scelte azzardate del ct O’Neill. Dopo il buon pareggio contro l’Olanda infatti nessuno degli undici titolari ha conservato il posto ed il prezzo della rivoluzione è stato pagato sul campo regalando alla poco titolata Bielorussia addirittura il doppio vantaggio grazie alle reti di Gordeychuk al 20′ e di Volodko in avvio di ripresa. L’Irlanda, reduce da una striscia di ben tredici risultati utili consecutivi, ha trovato solo ad una ventina di minuti dal termine la forza per scuotersi e segnare almeno il gol della bandiera con Ward senza però mettere mai in discussione l’esito dell’incontro. A destare ulteriore preoccupazione per i tifosi irlandesi ci pensano poi le condizioni del leader Robbie Keane che è stato lasciato a riposo precauzionale ma comunque incluso nella lista dei 23 convocati.

Il Belgio ringrazia Lukaku per aver evitato il ko contro la Finlandia (ph. Getty Images)

Il Belgio ringrazia Lukaku per aver evitato il ko contro la Finlandia (ph. Getty Images)

Infine ieri è sceso nuovamente in campo il Belgio, fermato sul pareggio dalla Finlandia. Anche i ragazzi di mister Wilmots, favoriti del girone, continuano a non convincere appieno e soprattutto mostrano una scarsa intesa in fase difensiva che fa traballare l’intera struttura. In particolare va segnalato che, a causa dell’assenza di Kompany, il reparto dovrebbe prevedere anche contro l’Italia l’impiego di Denayer in coppia con Vermaelen. Nella gara di ieri i belgi non sono stati capaci di capitalizzare la netta superiorità territoriale finendo per passare in svantaggio ad inizio ripresa con un gol di Hamalainen. Nonostante l’impiego di tanti titolari ma non di Nainggolan tenuto a riposo precauzionale, i Diavoli Rossi hanno avuto comunque bisogno dell’ingresso in campo di Mertens e Lukaku per pervenire al pareggio. Il bomber di proprietà dell’Everton ha raggiunto l’1-1 ad un minuto dal novantesimo evitando una figuraccia al Belgio.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *