Eurorivali: buon pari Irlanda, Belgio vincente in rimonta


In attesa di vedere in campo Italia e Svezia, vediamo come si sono comportate Irlanda e Belgio nei primi test in vista di Euro 2016

– di Marco Vigarani –

Buon pareggio per l'Irlanda contro l'Olanda (ph. Mirror)

Buon pareggio per l’Irlanda contro l’Olanda (ph. Mirror)

Questa sera toccherà agli Azzurri di Conte dimostrare il proprio livello di preparazione in vista di Euro 2016 mentre domani sarà di scena la Svezia di Ibrahimovic con il test interno contro la Slovenia. Nel frattempo però le altre due Nazionali che incroceranno le armi con l’Italia nella prima fase a gironi di Euro 2016 hanno già mostrato una buona condizione psicofisica nei test andati in scena nelle ultime ore. Innanzitutto l’Irlanda, potenzialmente ritenuta il fanalino di coda del raggruppamento, è riuscita a fermare sul pareggio l’Olanda al termine di una gara generosa e combattiva secondo le caratteristiche che da sempre contraddistinguono i Boys in Green. I padroni di casa sono passati addirittura in vantaggio grazie al centravanti Shane Long, compagno di Pellè al Southampton. La punta è stata lesta ad approfittare di una carambola in area di rigore per realizzare la prima rete della gara alla mezzora del primo tempo che però non è stata sufficiente a garantirsi la vittoria visto che ad una manciata di minuti dal termine l’Olanda ha pareggiato i conti con un colpo di testa di De Jong.

Gol decisivo per De Bruyne in Belgio-Svizzera (ph. Monde Du Foot)

Gol decisivo per De Bruyne in Belgio-Svizzera (ph. Monde Du Foot)

L’avversario più temibile per l’Italia però sarà sicuramente il Belgio che poche ore fa ha messo in campo tutti i suoi pregi e difetti ottenendo comunque il successo sulla Svizzera. Passati in svantaggio a causa della rete del centrocampista ormai ex Genoa Dzemaili, i Diavoli Rossi hanno espresso un calcio meno brillante del solito anche a causa di un paio di esperimenti in difesa con il centrale Vertonghen ed il mediano Witsel schierati come terzini. Il solito Lukaku, annunciato in grande forma per Euro 2016, però ha pareggiato i conti su assist del napoletano Mertens, l’ex interista Shaqiri ha quindi fallito il colpo del raddoppio per gli elvetici e poi la gara si è spenta salvo riaccendersi nel finale. Prima infatti il fischietto italiano Mazzoleni ha espulso la punta ex viola Seferovic per proteste e successivamente, in vantaggio numerico, il Belgio ha piazzato la zampata vincente con il giovane fenomeno De Bruyne sprecando anche altre due ottime occasioni per chiudere definitivamente i conti.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *