Ex rossoblù, dopo la retrocessione nessuno brilla


Dopo la retrocessione in B, fra gli ex rossoblù della scorsa stagione, le note più positive arrivano da Christodoulopoulos e Diamanti. Il quadro generale emerso, non rivela particolari successi

– di Massimo Righi –

Nicolò Cherubin, ora all'Atalanta (ph Zimbio)

Nicolò Cherubin, ora all’Atalanta (ph Zimbio)

L’anno scorso sono retrocessi, in estate si sono sistemati in altre squadre. Ma come stanno andando gli ex rossoblù che fino alla scorsa stagione giocavano nel Bologna? Nessuno si sta distinguendo in maniera particolare, prevale una linea abbastanza anonima. Ruolo per ruolo, vediamo dove sono finiti i principali interpreti della sciagurata annata rossoblù 2013/14.

Portieri – L’ex portiere Gianluca Curci, è tornato alla Roma per fine prestito ma con i giallorossi non è mai sceso in campo. Già coperti in quel ruolo, i giallorossi non hanno mai avuto bisogno di schierare Curci che ha dovuto anche affrontare un infortunio al gomito. Per lui, solo una presenza in panchina, il 20 dicembre scorso contro il Milan.

Difensori – Tornato a giocare nel Copenaghen, Mikael Antonsson gioca titolare nel club che occupa il secondo posto in classifica. Ciononostante, il centrale svedese è stato il principale artefice della doppia sconfitta dei suoi in Europa League contro il Torino, con un rigore procurato in pieno recupero all’andata e un fallo da ultimo uomo con relativa espulsione al ritorno. Nicolò Cherubin gioca in prestito all’Atalanta con cui ha collezionato 9 presenze in serie A fino ad ora, trovando spazio soprattutto da metà campionato come titolare. Risolta la comproprietà in favore della Juventus, Frederik Sorensen è stato prestato al Verona con cui ha trovato spazio solo in 5 occasioni prima di infortunarsi al ginocchio. L’esterno spagnolo José Angel Crespo è stato prestato al Cordoba, nella Liga; con il nuovo club, attualmente al penultimo posto in classifica, è sceso in campo 10 volte, trovando una discreta continuità. Sono invece ancora senza squadra il 35enne Natali, l’esterno slovacco Cech e Andrea Mantovani, di cui si parla di un possibile ingaggio da parte del Cagliari, essendosi svincolato dal Palermo in settembre dopo il prestito al Bologna.

Lazaros Christodoulopoulos, in forza al Verona (ph Zimbio)

Lazaros Christodoulopoulos, in forza al Verona (ph Zimbio)

Centrocampisti – Il greco Panagiotis Kone, uno dei giocatori di maggior rilievo del Bologna della precedente gestione, è stato acquistato in estate dall’Udinese con cui ha giocato 13 volte senza mai segnare né mettendosi particolarmente in mostra. Più felice invece la parentesi del connazionale Lazaros Christodoulopoulos che, approdato al Verona, ha segnato una rete proprio contro l’Udinese di Kone e dispensato 3 assist, nell’arco delle sue 11 presenze. Il giovane uruguayano Diego Laxalt, rientrato all’Inter e subito prestato all’Empoli, ha giocato solo qualche scampolo di partita con i toscani, sommando solo 4 presenze in serie A. In Coppa Italia invece, si è messo in mostra segnando al Genoa nel 4° turno eliminatorio. Il brasiliano Ibson, nei 6 mesi di prestito allo Sport Recife, ha giocato 16 partite senza però mai segnare. A giorni è previsto il suo rientro dal prestito in attesa di una probabile nuova collocazione. Ripresosi dal lungo stop al ginocchio già da fine ottobre, Francesco Della Rocca ha giocato, entrando a partita in corso, le ultime 2 gare del 2014 con il suo Palermo. Tanta panchina e sole due presenze da subentrato per lo sloveno Rene Krhin, che dopo essere rientrato all’Inter non ha trovato spazio con il club nerazzurro. L’unica partita da titolare giocata dal mediano in stagione, è stata quella in Europa League con gli azeri del Qarabag.

Attaccanti – L’attaccante bergamasco Rolando Bianchi è tornato all’Atalanta in prestito; con il club orobico ha giocato 12 volte, entrando in 9 occasioni a partita in corso, senza mai riuscire a segnare. L’argentino Jonatan Cristaldo rientrato al Metalist dopo la retrocessione, è passato al Palmeiras in Brasile, club con il quale è sceso in campo 17 volte segnando appena 2 reti. Davide Moscardelli, si è invece rimesso in gioco partendo dalla Lega Pro con la maglia del Lecce. Coi salentini ha giocato 17 partite mettendo a segno 5 reti e giocando quasi sempre titolare. Rientrato in patria nelle file dell’Ancona in prestito in Lega Pro, Daniele Paponi ha segnato solo 1 gol in 10 presenze senza incidere particolarmente. Infine, per l’ex capitano Alessandro Diamanti, l’esperienza cinese con il Guangzhou Evergrande ha portato alla vittoria del campionato. Il suo contributo in 24 presenze, è stato di 4 reti e 9 assist. Nelle ultime ore si vocifera di un suo possibile rientro in Italia, con la Fiorentina in pole position per lui.

Allenatori – Dei due coach che nella scorsa stagione si sono avvicendati sulla panchina del Bologna, solo uno dei due sta lavorando. Si tratta di Stefano Pioli, esonerato lo scorso gennaio dalla panchina felsinea, da giugno è il nuovo tecnico della Lazio e attualmente è terzo in classifica. Davide Ballardini è ancora libero sul mercato dopo la retrocessione di maggio. Recentemente, ha rifiutato la panchina del Cesena, poi affidata a Domenico Di Carlo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *