Ex rossoblù: fra i pochi rimasti, va in rete Cristaldo


Mentre qualche ex rossoblù è ancora impegnato in campo e va a segno come Cristaldo, gran parte dei giocatori che giocavano nel Bologna hanno esaurito la stagione agonistica

– di Massimo Righi –

Cristaldo ha segnato il gol vittoria del Palmeiras al 91' (ph. verdaoweb.com.br)

Cristaldo ha segnato il gol vittoria del Palmeiras al 91′ (ph. verdaoweb.com.br)

La rubrica sugli ex rossoblù che hanno giocato nei campionati esteri è rimasta ormai con appena tre protagonisti, tutti appartenenti ai campionati oltreoceano. Avevamo già tirato un bilancio sugli ex che mano a mano terminavano i rispettivi campionati, ma vediamo di fare un ulteriore divisione su chi ha deluso e chi invece viene da un’annata soddisfacente, senza dimenticare chi ancora sta giocando.

MIGLIORI – Considerando l’insieme degli ex rossoblù, Denis Alibec è stato il migliore. Nonostante l’infortunio che l’ha tenuto ai box diversi mesi, il rumeno ha segnato 8 gol in 16 gare con l’Astra Giurgiu. Stesso bottino per Manuel Gavilan, ma in un campionato sicuramente meno competitivo come quello di terza divisione spagnola: la sua buona annata non ha però evitato la retrocessione allo Zamora. Dall’anno prossimo giocherà in Austria con il Reid. Positiva anche la stagione di Naldo, che nel Getafe è stato titolare fisso nella Liga. Nonostante il piazzamento a metà classifica dello Sliema Wanderers a Malta, la stagione di Pisanu è stata buona, con 5 reti in 23 presenze. Ottima la stagione di Rafael Santos, che con il suo Gabala in Azerbaigian ha raggiunto il 3° posto in classifica dopo una striscia positiva di 12 risultati utili consecutivi. Infine, Marcelo Zalayeta ha contribuito allo scudetto del Penarol in Uruguay grazie ai suoi 4 gol e 6 assist: intramontabile.

Gaston Ramirez in azione contro il Manchester City (ph 90min.com)

Gaston Ramirez in azione contro il Manchester City (ph 90min.com)

PEGGIORI – Deludente a dir poco la stagione di Gaston Ramirez, retrocesso con l’Hull City dopo un campionato quasi anonimo fatto di 23 presenze, 1 gol e tanto nervosismo. Stagione da dimenticare per Crespo e Krhin a Cordoba, nella Liga. Dopo la retrocessione vissuta a Bologna un anno fa, la storia si è ripetuta in Spagna. Poco edificante anche la mezza stagione di Riverola all’Altach nella Bundesliga austriaca, dove tra infortuni e scarso utilizzo, lo spagnolo ha racimolato appena 4 presenze. Infine in Uruguay, la stagione per Bruno Montelongo è stata da spettatore: 7 presenze e 1 gol ma soprattutto tanta panchina nel River Plate che ha lottato per lo scudetto.

ANCORA IN CAMPO – In Brasile, il campionato di serie A brasiliano ha dato una grande soddisfazione all’ex rossoblù Jonatan Cristaldo, che ha segnato il gol partita in Palmeiras-Fluminense, terminata 2-1 grazie ad un gol dell’attaccante argentino, pronto a ribadire in rete una corta respinta del portiere ospite aiutato anche da un po’ di fortuna. Per lui si tratta del primo gol in tre presenze di cui si sommano però poco più di 40’ in campo. In serie B invece, il Botafogo primo in classifica di Roger Carvalho ha vinto anche in casa dell’Oeste: all’ex difensore rossoblù è stata concessa l’ultima mezzora in campo. L’unico sconfitto è stato il Minnesota di Ibson nel campionato statunitense della NASL, dove il club dove gioca il centrocampista carioca ha perso 3-2 in casa contro il Fort Lauderdale.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *