Falcinelli e Icardi rovinano il Natale dell’Inter; lo scivolone di Cacciatore fa felice il Bologna


Top e Flop della 18^ giornata di Serie A 2017-18

– di Francesco Ferrari –

TOP

Diego Falcinelli ha deciso la gara contro l’Inter con un bellissimo stacco di testa (ph. Zimbio)

Falcinelli (Sassuolo): con uno stacco di testa tanto difficile quanto coraggioso, decide la gara contro l’Inter a favore dei suoi e per poco non ci rimette una spalla per il forte impatto contro il montante. Tre punti importantissimi che tolgono gli emiliani dalla zona calda;

Allan (Napoli): in una partita bellissima e dai ritmi forsennati è lui il migliore in campo. Oltre a recuperare come sempre un’infinità di palloni, segna l’importante rete del momentaneo 1-1 ed entra in ogni azione dei gol partenopei. Motorino instancabile e oggi anche decisivo in zona gol;

Benatia (Juventus): il difensore marocchino è diventato un baluardo della difesa bianconera. Offre la solita prova perfetta in fase di copertura e trova la rete decisiva per la vittoria dei suoi. La difesa della Juve ha ritrovato la sua stabilità ed ora per gli avversari sarà ancora più dura.

FLOP

Pomeriggio da dimenticare per Icardi,oltre ad aver fallito due ghiotte occasioni anche l’errore pesantissimo dal dischetto (ph. Zimbio. com)

Icardi (Inter): pomeriggio da dimenticare per Maurito. Probabilmente con la testa è già in vacanza perché sbaglia un paio di occasioni da gol davvero facili per un bomber di razza come lui. A completare il pomeriggio negativo l’errore dal dischetto che pesa come un macigno e nega all’Inter un pareggio tutto sommato meritato per la mole di occasioni create;

Cacciatore (Chievo): segna il gol del 2-2 ed esulta alla sua maniera in modo plateale. Poi però, in pieno recupero, il destino beffardo lo fa scivolare proprio al limite dell’area di rigore, regalando a Destro il gol del 3-2 per la gioia dei bolognesi presenti al Bentegodi;

Poli (Bologna): va spesso in difficoltà contro la fisicità di Hetemaj e Radovanovic. Colpevole anche di lasciare la squadra in inferiorità numerica nel combattuto finale di gara.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *