Febbre da X in Premier, Leicester di nuovo primo


Pareggiano Arsenal, City, United, Liverpool e Chelsea ma vince il Leicester che torna primo con i Gunners. Colpi di Sunderland e Aston Villa in coda

– di Marco Vigarani –

Giroud scatenato ma non è bastato all'Arsenal per battere il Liverpool (ph. Zimbio)

Giroud scatenato ma non è bastato all’Arsenal per battere il Liverpool (ph. Zimbio)

Dopo la sosta dedicata alla FA Cup, la Premier Legue torna con un turno infrasettimanale che regala una quantità insolita di pareggi e che consentono alle poche squadre vincenti di muovere la classifica in modo significativo. La prima novità è in vetta visto che il Leicester ha sbancato di misura il terreno di gioco del Tottenham anche senza mandare in rete i suoi bomber e si riprende la vetta in coabitazione con l’Arsenal, fermato sul 3-3 a Liverpool con doppietta di Firmino per i Reds neutralizzata dalle papere di Mignolet all’interno di una partita godibilissima giocata da entrambe le squadre a ritmo elevato nonostante il maltempo in peggioramento nel corso dei 90′. Resta così secondo a distanza di sicurezza il City che a sua volta pareggia in casa senza gol scontrandosi contro un Everton roccioso e determinato; sale invece fino alla quarta piazza il West Ham che, vincendo in trasferta sul Bournemouth per 3-1, ha superato lo United. Gli uomini di Van Gaal infatti sono stati fermati a loro volta sul 3-3 dai padroni di casa del Newcastle nonostante le due reti firmate da Rooney annullate dal cuore dei Magpies che hanno raggiunto il pareggio in extremis lasciano al momento i più blasonati avversari fuori dalla zona Europa.

Vince di misura il Leicester sul Tottenham e si riprende la vetta (ph. Zimbio)

Vince di misura il Leicester sul Tottenham e si riprende la vetta (ph. Zimbio)

A ridosso dei Red Devils troviamo quindi ora lo Stoke, vittorioso nettamente sul Norwich rimasto in inferiorità numerica già nel primo tempo, mentre a centro classifica prova risalire il Southampton grazie al successo netto sul Watford per 2-0. Non riesce proprio a decollare invece la stagione del Chelsea che contro il West Bromwich non va oltre il 2-2 nonostante i due vantaggi ottenuti nel corso della gara: il nuovo tecnico Hiddink ha fermato l’emorragia ma sembra non essere in grado di guarire davvero il paziente. La situazione appare ora piuttosto interessante poi in fondo alla classifica della Premier visto che il Sunderland è andato in Galles ad annientare per 4-2 lo Swansea ora risucchiato pericolosamente a ridosso della zona retrocessione mentre ha mandato un timido segnale di vita anche l’Aston Villa, fanalino di coda capace però di battere di misura il Crystal Palace grazie ad un centro del veterano Lescott: i Villains possono tentare una disperata rimonta in questo girone di ritorno.

Risultati
Newcastle-Manchester United 3-3
Bournemouth-West Ham 1-3
Aston Villa-Crystal Palace 1-0
Manchester City-Everton 0-0
Stoke City-Norwich 3-1
Southampton-Watford 2-0
Chelsea-West Bromwich 2-2
Swansea-Sunderland 2-4
Liverpool-Arsenal 3-3
Tottenham-Leicester 0-1

Classifica
Arsenal, Leicester 43; Manchester City 40; Tottenham 36; West Ham 35; Manchester United 34; Stoke City 32; Crystal Palace, Liverpool 31; Watford 29; Everton 28; Southampton, West Bromwich 27; Chelsea 24; Norwich 23; Bournemouth 21; Swansea 19; Sunderland, Newcastle 18; Aston Villa 11.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *