Fenucci: “Studiamo un piano B per non cedere Diawara”


Nonostante gli interessamenti, il Bologna pensa anche alla possibilità di trattenere Diawara. Ecco il pensiero dell’ad Fenucci

– di Marco Vigarani – 

Amadou Diawara (ph. Zimbio)

Amadou Diawara potrebbe anche restare al Bologna secondo le parole di Fenucci (ph. Zimbio)

In occasione della presentazione della nuova campagna abbonamenti, l’amministratore delegato del Bologna Claudio Fenucci ha parlato anche di calciomercato pur ammettendo da subito: “La sessione di mercato non è neanche ufficialmente iniziata quindi in questo momento è normale che prendiamo informazioni su calciatori che possono interessarci e altre squadre facciano lo stesso con i nostri. In ogni caso penso che il mercato vero e proprio inizierà in realtà solo dopo la fine degli Europei“. Inevitabilmente poi si parla del futuro di Amadou Diawara, il gioiellino della rosa rossoblù: “Come già ribadito in altre occasioni – ha detto Fenucci – non abbiamo alcuna necessità di cederlo visto che abbiamo comunque un certo margine per muoverci sul mercato. Inoltre con Bigon stiamo valutando se esiste un piano B che ci consenta di non cedere il ragazzo e ripartire mantenendo la rosa sostanzialmente inalterata. Per Diawara non sono ancora arrivate offerte ufficiali ma sicuramente ci sono tanti interessi per vari membri della nostra squadra“.

Il nuovo stadio Dall'Ara

Durante i lavori non si potrà restare allo stadio Dall’Ara

Sono poi stati toccati altri temi di mercato: “Per Giaccherini stiamo verificando con il Sunderland se esistono le condizioni economiche per impostare una trattativa ma credo che anche in questo caso prima della fine dell’Europeo non potremo avere le idee chiare. Rossi? Rientra tra le idee che possiamo avere ma non tutte sono sviluppabili per tante ragioni: dalle modalità di pagamento alla valutazione complessiva. Ci sono ad esempio giocatori come Gabbiadini che mi piacerebbero molto ma il cui cartellino hanno un costo inavvicinabile“. Fenucci ha parlato poi anche di Mattia Destro: “L’ho incontrato poco tempo fa. Sta bene, il recupero procede secondo programma e sarà pronto per il ritiro. È un pilastro del nostro attacco e, parlando di mercato, non dobbiamo dimenticarci che nel corso della prossima stagione ci aspettiamo anche una crescita da ragazzi che sono già in rosa“. Infine lo stadio: “Abbiamo in programma altri investimenti e intanto abbiamo portato nuove idee alla sovrintendenza che pensiamo possano essere accolte con favore. Quello che ormai posso dare per certo è che fra un apio d’anni quando inizieremo i lavori dovremo chiedere ai tifosi il sacrificio di spostarci in un’altra struttura“.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *