Fiorentina, Lazio e Napoli: sorriso tricolore in Europa League


Tre vittorie su tre per le italiane impegnate nella seconda giornata di Europa League, con l’Italia che adesso mette nel mirino la Premier League nel Ranking Uefa. Il quarto posto Champions non è più un’utopia

– di Luigi Polce –

Dominatori in Europa. Solo successi infatti per le squadre italiane impegnate nel secondo turno di Europa League, che si uniscono alla vittoria della Juventus sul Siviglia. Se la Roma avesse evitato la sconfitta a Borisov, sarebbe stata una tre giorni senza sconfitte per i nostri club.

Tutta la gioia di Giuseppe Rossi, tornato al gol ieri sera (ANSA/AP Photo/Armando Franca)

Tutta la gioia di Giuseppe Rossi, tornato al gol ieri sera (ANSA/AP Photo/Armando Franca)

Restando a quanto successo ieri sera nella seconda competizione continentale per club, nel gruppo D il Napoli regola in trasferta il Legia Varsavia: un 2-0 che sarebbe potuto essere anche più rotondo, ma che dà comunque seguito al buon momento degli uomini di Sarri, i quali colgono la vittoria grazie al colpo di testa di Mertens e alla meravigliosa parabola di Gonzalo Higuain, che insacca la sfera sotto il sette dopo un’azione personale. Azzurri a punteggio pieno insieme al Midtjylland, che ha espugnato per 3-1 il campo del Club Brugge. Nel girone G invece la Lazio soffre ma alla fine batte il Saint-Etienne. All’Olimpico vanno avanti i francesi con Bayal Sall dopo 6′, Onazi pareggia a metà primo tempo poi al minuto 33 l’episodio clou: la punta Beric, nel tentativo di proteggere palla, dà una manata involontaria a Mauricio che perde sangue. L’arbitro viene ingannato ed estrae un rosso eccessivo, lasciando i francesi in 10. La Lazio ne approfitta e nella ripresa dilaga con Hoedt e Biglia, il Saint-Etienne nel frattempo resta in 9 ma riesce comunque ad accorciare le distanze con Monnet-Paquet. Biancocelesti in testa a 4 punti insieme al Dnipro, che ha superato il Rosenborg. Largo successo della Fiorentina, che riscatta la sconfitta all’esordio col Basilea rifilando un poker al Belenenses. Segnano Bernardeschi, Babacar, Tonel fa autogol e allo scadere arriva la notizia più bella per i tifosi viola e di tutta Italia: torna al gol Giuseppe Rossi, 501 giorni dopo l’ultima perla. Viola ora secondi nel gruppo I proprio dietro al Basilea, vittorioso 2-0 sul Lech Poznan grazie all’ex Pescara Bjarnason e a Embolo.

Dando uno sguardo invece ai risultati delle altre formazioni di Europa League, solo un pareggio per il Liverpool (fermato 1-1 ad Anfield dal Sion) e per il Borussia Dortmund (1-1 sofferto contro il PAOK). Primo successo in EL per il Villareal capolista nella Liga, che supera di misura il Viktoria Plzen, mentre il Marsiglia prosegue il periodo negativo cedendo in casa al Liberec. Dilaga lo Schalke, 4-0 sull’Asteras con tripletta di Di Santo e gol di Huntelaar, mentre nel pareggio tra Monaco e Tottenham si parla italiano: le reti infatti sono di Lamela ed El Shaarawy, due vecchie conoscenze del nostro campionato.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *