“Football Cares” per aiutare i migranti: c’è anche il Bologna


Su iniziativa della Roma, è nata la campagna “Football Cares” per unire i club del calcio europeo per produrre uno sforzo economico ed aiutare i migranti. Hanno già aderito Inter, Bologna, Fiorentina, Empoli, Verona e Torino

– di Marco Vigarani –

Il logo dell'iniziativa Football Cares

Il logo dell’iniziativa Football Cares

Anche il mondo del calcio si mobilita per fare la sua parte per l’emergenza dei migranti che sta coinvolgendo tutta l’Europa. Massicci flussi di rifugiati da guerre e miseria in queste settimane stanno raggiungendo i Paesi più ricchi del Vecchio Continente creando una vera e propria emergenza umanitaria che travalica i confini. Una delle Nazioni più coinvolte da questo fenomeno è stata sicuramente la Germania dove Bayern Monaco e Borussia Dortmund hanno subito messo a disposizione fondi e strutture per aiutare materialmente le popolazioni in arrivo e facilitarne l’integrazione nel tessuto sociale tedesco ad esempio avviando lezioni gratuite di lingua. In Italia però la Roma ha scelto di avviare un nuovo progetto denominato “Football Cares” che punta a coinvolgere tutte le realtà del mondo del calcio non solo italiane ma anche internazionali sotto un’unica egida ed aiutare associazioni meritevoli come Unhcr, Save the Children, International Rescue Committee e Croce Rossa.

Il presidente giallorosso Pallotta, il cui club complessivamente ha già versato oltre 500mila euro alla causa, ha spiegato: “Crediamo che tutti insieme possiamo ottenere molto di più di quanto ognuno di noi potrebbe fare individualmente. La cultura di questo sport si fonda sulla rivalità, ma ora abbiamo una grande opportunità globale nel calcio per unirci ed avere un impatto veramente importante“. In attesa di capire se questo appello sarà davvero raccolto in massa dai club di ogni nazionalità e dimensione, sono già arrivate le prime adesioni convinte dalla Lega Serie B e da alcune realtà della Serie A come Torino, Empoli, Verona, Fiorentina e Bologna. Proprio la società rossoblù ieri con una nota ha spiegato che: “Tra le prime iniziative del Bologna per supportare Football Cares ci sarà la messa all’asta di alcune maglie da gioco autenticate su un sito dove club e tifosi potranno aggiudicarsele effettuando le donazioni economiche secondo la logica del crowdfunding. Nei prossimi giorni verranno indicate le modalità attraverso cui i tifosi potranno aderire a Football Cares“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *