Fortitudo, dopo Anconetani, in uscita anche Corbelli


Mota è a tutti gli effetti il nuovo presidente della Fortitudo, ma Anconetani minaccia battaglia legale. In uscita anche Corbelli. Bolcato, giocatore di Arzignano, esprime la gioia di aver giocato contro la Fortitudo

– di Massimo Righi –

Dopo una settimana a dir poco ricca di colpi di scena, in casa Fortitudo si continua a parlare di ulteriori possibili cambi di scenari. Partendo dal fatto che la Effe ha “due presidenti”, Anconetani e Mota, fra il primo e la società c’è un gelo degno del miglior thriller, col primo che domenica ha confermato quanto dichiarato nel comunicato, paventando di adire per vie legali. Bologna 1932 dal canto suo, dopo che Anconetani ha abbandonato l’assemblea, ritiene il precedente CdA nullo, in quanto i membri dello stesso si erano dimessi subito dopo l’uscita di scena dello stesso ormai ex presidente, costituendone in seguito uno nuovo composto Massimo Mota come presidente, Nicola Madrigali vice, Cesare Savigni e Massimiliano Zanetti come consiglieri. Il neo presidente, subito vittorioso contro Arzignano, ha accettato con entusiasmo la nomina, predicando attenzione nei conti innanzitutto. Non un allarme ma un monito da tenere sempre presente. L’uscita dalla Fortitudo da parte di Dante Anconetani, a cui la società avrebbe proposto di rimanere in Fortitudo occupandosi di una carica societaria relativamente al settore giovanile repentinamente rifiutata, non sarebbe la sola novità alla voce cambiamento. Infatti, dopo il decadimento di ogni potere da parte di Anconetani, a fine mese potrebbe andarsene anche il responsabile dell’area tecnica biancoblù Luca Corbelli, il cui mandato scade fra 4 giorni, giorno che coincide con la chiusura del mercato.

La squadra di Arzignano si è fatta fotografare davanti alla Fossa dei Leoni (ph Fortitudo)

La squadra di Arzignano si è fatta fotografare davanti alla Fossa dei Leoni (ph Fortitudo)

Tornando al post partita fra Fortitudo ed Arzignano, ieri sul social network Facebook, il giocatore Giacomo Bolcato ha pubblicato il seguente comunicato: “Ciao sono Giacomo Bolcato, un giocatore di basket del Garcia Moreno Arzignano che milita in DNB, la vecchia B2. Oggi abbiamo perso contro la Fortitudo Bologna al Paladozza davanti ad oltre 3500 persone ed è successa una cosa unica. Era la classica partita da Davide contro Golia, ci aspettavamo una gran “rullata”, trentello e tutti a casa… Invece è stata una bellissima partita decisa solo negli ultimi istanti. Siamo usciti a testa alta tra gli applausi del pubblico avversario, Fossa dei Leoni compresa, ed anzi siamo andati sotto la loro curva per farci una foto ricordo. Gioco a basket da tanti anni, un’emozione del genere non l’avevo mai provata”. Belle, bellissime cose. La Fortitudo, ha ringraziato pubblicamente il giocatore con una nota di stima: “Concordiamo al 100% con Bolcato: Belle, bellissime cose. Non solo, evidentemente, per le emozioni da lui provate ma anche, nel nostro caso, per esserci battuti fin alla sirena con una squadra composta da giocatori assai validi (a dispetto di una classifica che non gli rende merito) ma anche, soprattutto, di ottime persone che hanno voluto condividere con il pubblico del PalaDozza (a prescindere dal risultato finale) le emozioni di questo pomeriggio davvero intenso e stimolante per tutti! Questo è il basket che più ci piace!”

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *