Fortitudo grinta e cuore corsara a Verona


Grazie ad una partita da campione di Ed Daniel e ad un ultimo quarto impeccabile di Sorrentino, la Fortitudo sbanca Verona per 60-70

– di Massimo Righi –

Ed Daniel è stato decisivo nella vittoria contro Verona con i suoi 31 punti

Ed Daniel è stato decisivo nella vittoria contro Verona con i suoi 31 punti

Una Fortitudo incerottata, priva di Raucci e Italiano infortunati e con Candi acciaccato, riesce a sbancare Verona per 60-70. E’ la vittoria che non ti aspetti, figlia di una difesa granitica, di un ultimo quarto coriaceo, di un Ed Daniel mastodontico (31 punti e 11 rimbalzi) e di un Gennaro Sorrentino sorprendente, che dopo un desolante 0 su 5, sbuca dal nulla nell’ultimo quarto e trascina i suoi alla vittoria. Niente punti per il neo arrivato Amoroso, all’esordio, ma dalla sua c’è l’attenuante della condizione atletica da ritrovare.

Si capisce subito che Daniel è in serata e la Fortitudo sfrutta subito le sue doti sotto il tabellone, dove l’americano frulla e sguscia come gli pare e piace. Verona corre e fa sudare Bologna che non si lascia intimidire e risponde senza alcun timore, chiudendo avanti la prima frazione per 17-21. Verona però si desta e nel secondo mini tempo tira fuori la testa dalla maglia e inizia a ricucire lo svantaggio, per poi superare e tenere a distanza una Fortitudo che non segna neanche a piangere, che si ritrova sotto di sei lunghezze all’intervallo, 35-29 per la Scaligera.

Al rientro in campo i biancoblù sono meglio della poca cosa vista nella seconda parte del primo tempo e l’inserimento di Campogrande ridà energia e dinamismo soprattutto dietro. Verona intanto segna solo con il quintetto base. Chi sale infatti sbaglia quasi tutto, compreso l’ex Cortese che porta a casa un misero zero su tre dal campo. Al penultimo gong, gli uomini di Crespi conducono di tre, 48-45, anche e soprattutto in virtù delle conclusioni da lontano. D’improvviso però, ecco che sale in cattedra Gennaro Sorrentino che ravviva l’attacco bolognese e porta i suoi al sorpasso di due lunghezze. Verona non molla e torna avanti ma le bombe di Sorrentino e Carraretto danno fiducia. Il discutibilissimo fallo antisportivo fischiato alla difesa Fortitudo non ha effetto perché Rice manda fuori i due liberi, poi Daniel allunga ancora dalla lunetta e chiude una gara dove l’assoluto protagonista è stato proprio lui. 60-70 Fortitudo, che coglie così la seconda vittoria esterna stagionale dopo quella di Recanati.

Verona 60: Saccaggi 10, Boscagin 13, Da Ros 11, Chikoko 10, Rice 13, Bernardi, Ricci 3, Petronio, Cortese, Michelori. All. Crespi

Fortitudo 70: Daniel 31, Rovatti, Amoroso, Quaglia 5, Candi 3, Montano 7, Sorrentino 11, Carraretto 6, Flowers 7, Italiano, Campogrande. All. Boniciolli

Classifica: Brescia 28, Imola, Treviso 24, Mantova 22, Verona*, Ravenna, Roseto, Bologna*20, Treviglio, Trieste, Chieti 16, Ferrara 14, Legnano 12, Jesi 10, Recanati 8, Matera 4

*una partita in più

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *