Fortitudo, la cordata francese pronta all’offerta


La settimana prossima, la cordata francese guidata da Di Silvio e dal principe belga De Ligne, potrebbe presentare un’offerta d’acquisto per la Fortitudo

– di Massimo Righi –

Il principe belga Edouard De Ligne De la Tremoille (ph Dagospia)

Il principe belga Edouard De Ligne De la Tremoille (ph Dagospia)

La cessione della Fortitudo sembrava un tema archiviato o almeno messo in disparte. Il silenzio degli ultimi tempi, dopo il doppio interessamento palesato da parte di due differenti acquirenti interessati alla proprietà dell’Aquila, aveva lasciato intendere che le voci circolate fra fine novembre ed inizio dicembre si fossero raffreddate. L’attuale proprietà, in entrambi i casi, voleva capire la reale volontà dei due possibili compratori ad impegnarsi nell’acquisto del club e sebbene la dirigenza stessa non avesse mai dichiarato di voler vendere, si era mostrata disposta ad ascoltare proposte da terzi.

Dopo poco più di un mese dagli ultimi contatti, la cordata francese con a capo il produttore cinematografico Francesco Di Silvio ed il principe belga Edouard De Ligne De la Tremoille, firmatario della lettera d’intenti giunta alla Fortitudo a inizio dicembre, potrebbe a breve presentare un’offerta vicina ai 250mila euro per rilevare il 100% del pacchetto azionario della società Fortitudo Pallacanestro Bologna 103. Un rappresentante legale dello stesso principe belga potrebbe essere l’uomo mandato in missione in città per parlare con il presidente di Bologna 1932, con lo scopo di aprire un tavolo di trattativa riprendendo quel discorso interrotto ben prima di Natale. Nonostante l’intenzione di ascoltare la proposta, la posizione della proprietà attuale della Fortitudo rimarrebbe quella di non uscire completamente dal club rimanendo in società con una piccola quota. Per quanto riguarda invece l’altro compratore interessato alla Effe, l’imprenditore Gerardo Cuomo, non si hanno notizie di un suo rinnovato interesse. Cuomo presenziò a Montichiari, in una delle partite esterne della squadra, ma dopo quell’apparizione non ci sono state ulteriori novità.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *