Fortitudo, ora si gioca a basket


La Fortitudo ha finalmente messo alle spalle le vicende extra sportive e può finalmente dedicarsi al campo. Mota ringrazia chi ha aiutato il club e Boniciolli auspica la stessa tenacia anche in campo

– di Massimo Righi –

Mota e Grassani in conferenza stampa

Mota e Grassani in conferenza stampa

La quiete dopo la tempesta. In casa Fortitudo, diradate finalmente le nubi post sentenza FIBA, si torna a parlare di basket, ma il presidente del club Massimo Mota, ha voluto ancora una volta ringraziare tutti coloro che hanno aiutato la società a farsi valere nella vicenda appena conclusasi. Ecco il comunicato: “La Società Sportiva Fortitudo 103 SSDARL intende ringraziare quanti, con il loro impegno, hanno sostenuto e supportato l’azione di tutela posta in essere nella recente vicenda che ci ha visti coinvolti in una richiesta di danni rivelatasi poi immotivata. In primo luogo, riconosciamo il valore del lavoro svolto con passione e professionalità dall’Avv. Mattia Grassani, che ha saputo interpretare al meglio le esigenze di salvaguardia della società e della proprietà. Fortitudo Pallacanestro Bologna 103 ha ricevuto in questo periodo il grande supporto della proprietà (Bologna 1932), coesa e determinata nella volontà di portare avanti senza indugi le buone ragioni del nostro operato. Le nostre motivazioni sono state riconosciute valide pubblicamente anche dai massimi vertici della Federazione Italiana Pallacanestro a più riprese: un ulteriore elemento che ci ha dato forza. Vogliamo esprimere anche un vivo apprezzamento allo staff tecnico e agli atleti che hanno proseguito in queste settimane il lavoro di preparazione al campionato senza distrarsi, così come il nostro pubblico che abbiamo sempre sentito vicino. Finalmente, è il caso di dirlo, la parola passa al campo, con l’auspicio che ci siano per tutti divertimento e soddisfazioni. Come si dice in questi casi: tutto è bene quel che finisce bene!”

Fortitudo-Mantova il 14/10 – Dopo l’ufficialità del rinvio del match contro Mantova, la Fortitudo ha comunicato che la prima giornata contro i virgiliani, sarà recuperata mercoledì 14 ottobre alle ore 20,30, presso il 105 Stadium di Rimini. Dal comunicato informativo, la società ha confermato che “restano validi i biglietti già acquistati e/o le prenotazioni per il viaggio in pullman già effettuate e ricorda, al contempo, che chiunque volesse usufruire del rimborso, può farlo presentandosi al Fortitudo Point munito della ricevuta rilasciata per il viaggio e/o del biglietto rilasciato per la partita. Luogo e orario di partenza dei pullman per mercoledì 14 ottobre saranno comunicati nei prossimi giorni”.

Coach Boniciolli si è detto orgoglioso del progetto tutto italiano della Fortitudo

Coach Boniciolli si è detto orgoglioso del progetto tutto italiano della Fortitudo

Le parole di Boniciolli – Ecco alcune dichiarazioni di coach Matteo Boniciolli a seguito delle liete novelle, raccolte da Basketinside: “Ricominciamo a parlare di pallacanestro che è una cosa importante, il ché dipende dalla grande tenacia dei nostri dirigenti nel sostenere una tesi condivisa. Ho apprezzato molto il modo in cui hanno tenuto duro e questa tenacia dovrà averla anche la squadra durante la stagione”. Sulla preparazione atletica svolta: “La preparazione è stata molto buona e dura. Questa settimana servirà per attutire il carico perché la squadra è un po’ provata e avendo noi obiettivi di medio-lungo termine mi sembrava giusto riempire i serbatoi delle energie per un cammino lungo”. Riguardo al progetto Fortitudo: “Mi piacerebbe condividere con i tifosi il fatto che cominceremo un lungo cammino e sappiamo dove vogliamo arrivare. La società ha puntato su un nucleo ben definito di giocatori ed a fine stagione tireremo le somme e valuteremo chi resterà nel roster perché lo avrà meritato e i piccoli aggiustamenti da fare. Non giocare subito ci darà la possibilità di inserire meglio Radic che è un ottimo giocatore. I pivot in un team sono molto importanti e credo che quando ne hai di bravi come noi, addirittura due, spostano”. Infine, come già detto, il coach triestino ha chiarito che l’ingaggio di Radic in luogo dell’infortunato Daniel, non cambierà il modo di giocare della squadra.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *