Fortitudo sconfitta a Brescia, finale in salita


La Fortitudo si arrende a Brescia in gara 1 della finale perdendo 71-63 nella bolgia del PalaGeorge. Non è bastato un Amoroso in stato di grazia per contenere Alibegovic e compagni

– di Massimo Righi –

La Fortitudo giocherà gara 2 martedì contro Brescia (ph. Fortitudo)

La Fortitudo giocherà gara 2 martedì contro Brescia (ph. Fortitudo)

La Fortitudo si arrende a Brescia per 71-63 in gara 1 della finale per la promozione. Si gioca finalmente, con un buon gruppo di tifosi ospiti fatti entrare dopo le polemiche seguite dopo le disposizioni della questura che aveva vietato la trasferta ai residenti in Emilia-Romagna. Quindi? Non è successo niente, intanto la vera guerra è in Francia agli Europei di calcio. Per la cronaca, nella Leonessa giocano tre ex fortitudini, Cittadini, Bruttini e Alibegovic, figlio d’arte.

Nonostante la posta in palio, si parte forte con entrambe le squadre spigliate. Brescia ha un Alibegovic incontenibile (segnerà 25 punti) che compensa la giornata poco felice di Fernandez. La Fortitudo risponde con Daniel che come al solito fa il suo sotto le plance, mentre Amoroso è utile dalla distanza avendo ritrovato brillantezza. Si va avanti a suon di tiri pesanti ed a chiudere il primo periodo è Quaglia che allunga sul +3 ospite al primo gong, 18-21. La verve del primo quarto scema nettamente nel secondo dove il punteggio cala parecchio. Fra i bresciani Hollis è molto attivo a rimbalzo ma contestualmente i lombardi surclasseranno Bologna per 37 a 28, un divario che ha pesato sull’economia della partita. La Effe segna poco (solo 7 punti in 10’), Brescia fa poco di più ma chiude avanti di un possesso all’intervallo, 30-28.

Al rientro Brescia piazza un 8-0 di parziale che brucia parecchio ma Bologna sta in scia come può. La squadra lombarda ha però un Alibegovic davvero chirurgico e stare dietro alle sue giocate diventa difficile (8/10 dal campo), così Brescia vola a +9 mentre gli ospiti annaspano vistosamente. Boniciolli manda in campo anche Campogrande che si rivela prezioso nel momento in cui anche Brescia tira il fiato, per dare una mano ai suoi a tornare sul -1. La Fortitudo chiude a -4 il terzo quarto, 54-50, ma ha problemi di falli e coach Boniciolli è costretto a centellinare i più “cattivi”. Nel finale la Fortitudo ci prova con tanto cuore ed impegno ma non gira bene per i bolognesi che di contro, vedono che ai bresciani entra tutto. C’è però un ultimo sussulto prima della resa con il duo esperto Amoroso-Carraretto che porta la Fortitudo ad impattare a quota 61, poi Alibegovic bombarda e sul tiro subisce fallo: +4 dalla lunetta, poi allungano Moss e Cittadini. Nel mezzo segna solo Carraretto e così cala il sipario sul match. Gara 1 va a Brescia che s’impone 71-63, si replica martedì.

Brescia 71: Fernandez 7, Cittadini 4, Alibegovic 25, Moss 9, Hollis 17, Passera, Bruttini 4, Bushati 5, Speronello, Dell’Aira, Mobio, Totè. All: Diana

Fortitudo 63: Daniel 8, Candi 4, Lamma, Montano 10, Sorrentino 3, Raucci, Carraretto 10, Amoroso 15, Italiano 2, Campogrande 5, Quaglia 6, Rovatti. All: Boniciolli

Brescia-Fortitudo 1-0: 71-63

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *