Francesco Di Silvio vuole la Fortitudo


La Fortitudo ha un potenziale compratore, il produttore cinematografico Francesco Di Silvio. In settimana, la società incontrerà altri imprenditori interessati, fra cui Gerardo Cuomo

– di Massimo Righi –

L'imprenditore cinematografico Francesco Di Silvio

L’imprenditore cinematografico Francesco Di Silvio

Mister X si è finalmente palesato, come auspicava il presidente Muratori. Chi vuole la Fortitudo è il produttore cinematografico Francesco Di Silvio, facente capo ad una cordata di investitori stranieri che ha fatto pervenire la lettera di intenti arrivata da Parigi. Il documento, è stato firmato dal principe belga Eduarde de Ligne de la Tremoille, uno dei finanziatori coinvolti nell’affare. La conferma è arrivata anche dal socio di Bologna 1932 Massimiliano Zanetti, che ha comunque dichiarato che l’attuale proprietà proseguirà nel proprio progetto e che la ricapitalizzazione della Fortitudo avverrà a breve. Senza dubbio emerge la volontà di ascoltare chi è interessato ad entrare in società e per questo, pare che l’attuale dirigenza sia ben disposta ad aprire al dialogo.

Il nome – Francesco Di Silvio è nato a Matera, Basilicata. È un dichiarato tifoso della Fortitudo, passione che ha maturato durante la sua permanenza sotto le Due Torri; da circa vent’anni vive e lavora in Francia dove ha fatto carriera in ambito cinematografico. La sua passione per la squadra biancoblù sarebbe sfociata in un interesse vero e proprio al punto di mettere insieme una cordata d’imprenditori pronti a rilevare la Fortitudo (e non limitarsi a partecipare all’aumento di capitale).

Gerardo Cuomo – Ma non c’è il solo Di Silvio interessato alla Fortitudo. Infatti, fra gli altri gruppi interessati alla Bologna biancoblù di cui si vocifera da diversi giorni, ci sarebbe anche quello dell’imprenditore delle sigarette Gerardo Cuomo, con cui l’attuale proprietà potrebbe incontrarsi nei prossimi giorni per capire le sue intenzioni. Cuomo, 68 anni, di Gragnano (Napoli) ma operativo nel bolognese, è già salito alla ribalta della giustizia per contrabbando in diverse occasioni, l’ultima delle quali portò al suo arresto nel dicembre 2012.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *