Frena il Chelsea, il City sale a -8. Leicester ad un passo dall’incubo


Solo un pari per il Chelsea contro il Burnley ed allora il City si riavvicina. Bene Arsenal, Liverpool e United; cade ancora il Leicester

– di Marco Vigarani –

Sempre più a fondo il Leicester di Ranieri, campione in carica (ph. Zimbio)

Mantenere l’attenzione fino alla matematica certezza del titolo ora può diventare la missione per Antonio Conte che nell’ultimo turno di campionato è stato costretto al pareggio in casa del Burnley, squadra umile ed ordinata che ha mostrato quanto possa essere insidiosa anche una gara teoricamente facile. Richiamato subito all’ordine il Chelsea dal suo tecnico che ha detto: “Ci sono ancora tante gare da giocare e ci sono ancora sei squadre che possono vincere la Premier“. In realtà il distacco dalla prima inseguitrice resta assolutamente confortante visto che al secondo posto oggi troviamo il City a -8 dalla vetta dopo il successo netto nel posticipo ai danni del Bournemouth mentre invece l’Arsenal ha raggiunto a quota 50 il Tottenham sul terzo gradino. I Gunners hanno liquidato l’Hull City anche grazie ad un tocco irregolare di mano di Sanchez mentre invece gli Spurs si sono fatti sorprendere dal rinato Liverpool che ha scaldato i cuori dei tifosi di Anfield con una doppietta di Manè ed una prestazione d’orgoglio. Vince ancora lo United che però non riesce a scalare posizioni e si trova attualmente in un vero e proprio limbo pur essendo irraggiungibile dall’Everton che ha impattato senza gol con il Middlesbrough. Vivace centro classifica in Premier League grazie ai successi di Stoke, Southampton (trascinato da uno straordinario Gabbiadini, autore di una doppietta) e Swansea mentre invece WBA e West Ham si sono accontentate del pareggio per 2-2 con due gol nel finale di gara e pareggio in particolare a tempo scaduto di Evans. Tutto bloccato nei bassifondi in cui ormai latita stabilmente anche il Leicester campione in carica per il quale si iniziano a sospettare malumori all’interno dello spogliatoio in parte confermati anche dal tecnico Ranieri che ha dichiarato: “Forse sono stato troppo fedele ai giocatori. Quando raggiungi qualcosa di così importante, vuoi dargli una possibilità, e poi una seconda e una terza. Ma ora è il momento di dire che basta così“.

Risultati
Arsenal-Hull City 2-0
Stoke City-Crystal Palace 1-0
Manchester United-Watford 2-0
Middlesbrough-Everton 0-0
West Ham-WBA 2-2
Sunderland-Southampton 0-4
Liverpool-Tottenham 2-0
Burnley-Chelsea 1-1
Swansea-Leicester 2-0
Bournemouth-Manchester City 0-2

Classifica
Chelsea 60; Manchester City 52; Tottenham, Arsenal 50; Liverpool 49; Manchester United 48; Everton 41; WBA 37; Stoke City, West Ham 32; Southampton, Burnley, Watford 30; Bournemouth 26; Swansea 24; Middlesbrough 22; Leicester 21; Hull City 20; Crystal Palace, Sunderland 19.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *