Gastaldello re di rossi, Dzemaili fa e disfa: 90 palle perse in totale


Tutti i dati sulla gara tra Bologna e Fiorentina decisa da un errore di Gastaldello ma indirizzata dai troppi errori commessi da entrambe le squadre

– di Marco Vigarani –

Gastaldello lascia il campo dopo essere stato espulso (ph. Corriere di Bologna)

Gastaldello lascia il campo dopo essere stato espulso (ph. Corriere di Bologna)

Ad un certo punto della gara, si è legittimamente pensato che la Fiorentina potesse dilagara seppellendo il Bologna sotto una pioggia di gol. Dopo aver colpito un palo ed una traversa, essere passati in vantaggio su rigore ed aver goduto anche dell’espulsione di Gastaldello sembrava davvero che non ci fosse più niente da fare per i padroni di casa. Il risultato però non è più cambiato perchè i viola hanno avuto demeriti evidenti nel gestire il resto della gara e gli uomini di Donadoni hanno fatto il possibile per limitare i danni. Da una parte la Fiorentina ha collezionato 10 tiri di cui 7 nello specchio e dominato il possesso palla con un rotondo 60% ma dall’altra il Bologna non si è disunito e, nonostante lo svantaggio numerico dal 30′, ha mantenuto i reparti stretti con una distanza media di 24,63 metri e continuato a tenere alto il ritmo. Basti pensare che i rossoblù hanno percorso ben 107 km complessivi (contro i 110 degli avversari) nonostante l’ampio tratto di gara giocato in dieci uomini. Gli uomini di Donadoni hanno anche cercato di equilibrare le tante palle perse con i recuperi ma il dato sui palloni persi complessivi è indicativo della qualità non certo eccelsa del gioco espresso in campo: in totale sono stati ben 90. Per quanto riguarda il baricentro invece ovviamente i toscani sono stati più alti attestandosi sui 53,94 metri contro i 47,78 dei felsinei.

Le statistiche di Bologna-Fiorentina offerte dalla Lega Serie A

Le statistiche di Bologna-Fiorentina offerte dalla Lega Serie A

Taider è stato l'autore della miglior performance di Bologna-Fiorentina (ph. Corriere di Bologna)

Taider è stato l’autore della miglior performance di Bologna-Fiorentina (ph. Corriere di Bologna)

Passando ai dati dei singoli atleti impegnati, spiccano i tre tiri in porta di Josep Ilicic di cui due finiti sui legni della porta difesa da Da Costa ma anche gli altrettanti tentativi fuori bersaglio di Kalinic che però passa alla storia come l’uomo che ha deciso l’incontro trasformando il calcio di rigore. Il fantasista sloveno della Fiorentina poi è primo anche nella graduatoria delle palle perse con 8 a pari merito con Blerim Dzemaili che però ha provato a rimediare recuperandone 5 mentre invece il trio Masina-Mbaye-Pulgar è arrivato complessivamente a quota 12 recuperi equamente divisi. Ancora Ilicic si segnala insieme al compagno Valero come il più falloso dell’incontro con 3 interventi scorretti ciascuno (ma nessuna ammonizione ricevuta) mentre invece sono stati i rossoblù Masina e Mbaye i più maltrattati con il senegalese al centro anche di un episodio da moviola. Le migliori performance atletiche in assoluto invece arrivano dal centrocampo ed in particolare da Saphir Taider con 12,37 km e Milan Badelj con 11,88 ma hanno superato quota 11 km anche Valero, Krejci, Masina e Milic. Infine merita un piccolo approfondimento Daniele Gastaldello che ha ottenuto ieri sera la seconda espulsione stagionale in appena undici giornate raddoppiando così il bottino complessivo in carriera: prima di iniziare il campionato infatti il centrale veneto era stato espulso solo in altre due occasioni (nel 2012 e nel 2014).

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *