Genoa-Bologna: Rossettini l’ha decisa nel 2015, Rocchi l’ha arbitrata a febbraio


Curiosa designazione dell’arbitro Rocchi già direttore dell’ultimo Genoa-Bologna. Tre ex per parte capitanati da Palacio e Rossettini, match winner nel 2015

– di Marco Vigarani –

Rocchi espelle Torosidis a febbraio contro il Genoa: oggi ci sarà lo stesso arbitro (ph. Quotidiano.net)

Dire Genoa-Bologna equivale ad aprire una pagina fondamentale della storia del calcio visto che si affrontano due tra le squadre antiche della storia del campionato italiano che, soprattutto nella fase antecedente la Seconda Guerra Mondiale, si sono suddivise un gran numero di trofei. In tempi recenti però entrambi i club hanno vissuto momenti ben meno gloriosi con il risultato che negli ultimi 88 anni i rossoblù emiliani sono andati a far visita a quelli liguri solo in 42 occasioni di Serie A con un bilancio favorevole al Grifone: 17 successi casalinghi, 13 pareggi e 12 vittorie degli ospiti per un conto totale delle reti favorevole al Genoa ma non schiacciante (+13). Negli ultimi trent’anni però il Bologna ha sbancato Marassi soltanto in tre occasioni con due successi di misura (0-1 nel 1987 e nel 2015) ed una clamorosa quanto irripetibile goleada (3-4 nel 2010). Ecco i tabellini delle ultime sei sfide:

2016/17, 26 febbraio 2017, 1-1 (Viviani, Ntcham)
2015/16, 12 dicembre 2015, 0-1 (Rossettini)
2013/14, 4 maggio 2014, 0-0
2012/13, 6 gennaio 2013, 2-0 (Borriello, Borriello)
2011/12, 18 dicembre 2011, 2-1 (Rossi, Ramirez, Pratto)
2010/11, 10 novembre 2010, 1-0 (Milanetto)

L’esultanza di Rossettini nel 2015 per il gol che permise al Bologna di battere il Genoa (ph. SkySport)

La pagina degli ex della sfida è di fatto anticipata proprio da questi resoconti visto che l’ultimo colpo felsineo in terra ligure porta la firma di Luca Rossettini che oggi veste invece la maglia del Genoa dopo aver giocato per una sola stagione nel Bologna collezionando 30 presenze e 3 gol. Anche per Diego Laxalt il passato parla emiliano visto che nell’annata 2013/14 è sceso in campo 15 volte realizzando 2 gol mentre invece l’attaccante bulgaro Andrej Galabinov esattamente vent’anni fa iniziò da Bologna la sua carriera italiana senza trovare però fortuna. Tre ex hanno invece un passato in maglia Genoa a partire da Rodrigo Palacio che esordì in Italia proprio in maglia ligure collezionando tra il 2009 e il 2012 ben 100 partite e 38 gol. Tanta storia anche per Sebastian De Maio con 86 presenze e 4 reti tra 2013 e 2016 mentre invece Mattia Destro fece il suo esordio da professionista nel club ligure ottenendo 18 spezzoni di gara e realizzando 3 gol. Anche se per poco, può essere considerato ex anche mister Donadoni che nella 2003/04 ha allenato il Genoa per tre partite: Genoa-Livorno 0-1, Torino-Genoa 1-0, infine, Genoa-Atalanta 0-3 poi l’esonero. Restando in tema, c’è un solo precedente per l’attuale tecnico ligure Ivan Juric che ha sfidato e battuto il Bologna e Roberto Donadoni l’anno scorso mentre invece il tecnico bergamasco ha una storia piuttosto lunga ma non troppo fortunata con il Genoa fatta di 4 vittorie, 5 pareggi e 6 sconfitte.

Ultima nota particolarmente curiosa dedicata all’arbitro fiorentino Gianluca Rocchi, 44enne con ben 216 direzioni di gara in Serie A alle spalle. Precedenti storicamente più favorevoli al Bologna (10 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte) piuttosto che al Genoa (6 vittorie, 9 pareggi e 8 sconfitte) ma soprattutto un ritorno immediato sul luogo del delitto per il fischietto toscano che ha diretto anche l’ultima sfida a Marassi conclusa sul pareggio con gli emiliani giustamente in inferiorità numerica per l’espulsione di Torosidis.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *