Genoa falloso, Bologna impreciso: i numeri della gara di ieri


Le statistiche segnalano il Genoa per i troppi falli commesi ed il Bologna per i tanti palloni persi. Emiliani battuti nei km percorsi

– di Marco Vigarani –

Per Destro 4 occasioni da gol contro il Genoa (ph. Schicchi)

Per Destro 4 occasioni da gol contro il Genoa (ph. Schicchi)

L’analisi odierna delle statistiche postpartita è sicuramente controversa e permette di fotografare senza alcun dubbio una gara strana decisa dagli episodi più che dalle giocate degli atleti. Sul possesso palla il Bologna ha pagato dazio con un misero 44% complessivo nonostante un finale di primo tempo in crescendo chiuso però con l’inferiorità numerica. Risulta sicuramente anomalo che la prima espulsione di quattro complessive sia arrivata per due proteste di Gastaldello nonostante il computo dei falli commessi nettamente sbilanciato verso il Genoa: 21 contro 8. I ragazzi di Juric hanno tentato anche più volte il tiro anche se con poca precisione (10 complessivi di cui il 50% nello specchio) mentre quelli di Donadoni hanno mostrato più mira ma meno intraprendenza (solo 5 tiri di cui però 4 in porta). Un dato su cui il Bologna dovrà riflettere è sicuramente quello delle palle perse: ben 32 dopo le 44 di domenica scorsa a San Siro. Confermata la tendenza a preferire il lancio lungo ma anche una buona compattezza (26,5 metri di lunghezza media) ed una disposizione equilibrata (baricentro a 50,3 metri) nonostante la prolungata inferiorità numerica, i felsinei hanno però pagato dazio sul piano della performance correndo per 100,4 km contro i 105,9 del Genoa.

statistiche-bologna-genoa

Tante palle perse da Simone Verdi ieri pomeriggio (ph. Schicchi)

Tante palle perse da Simone Verdi ieri pomeriggio (ph. Schicchi)

Passando ad osservare le prestazioni dei singoli atleti spicca sicuramente la differenza tra i due centravanti con Destro protagonista di 4 occasioni complessive ma di appena 2 tiri (uno fuori ed uno in porta) mentre invece Simeone ha avuto 3 occasioni trovando lo specchio in 2 occasioni e segnando un gol. La punta ex Roma primeggia poi per palle perse insieme al fantasista Verdi (6 a testa) davanti ai compagni Masina e Dzemaili per un totale di 21 palloni sprecati in quattro: un dato che farà sicuramente riflettere Donadoni ed il suo staff. Chi invece continua a mantenere standard di rendimento impressionanti è il centrale Maietta, migliore nel recupero di palloni vaganti con 8 davanti ad Izzo (6) e al compagno Oikonomou (5). Tornando a parlare del figlio del Cholo, va sottolineato il suo stile di gioco rude che lo ha reso protagonista di 8 falli ai danni dei padroni di casa tra le cui fila spiccano i 5 interventi irregolari subiti da Verdi, il calciatore più tartassato dagli avversari. Come preventivabile, la prestazione atletica migliore appartiene invece ad un giocatore del Genoa ed in particolare a Luca Rigoni (11,96 km) che ha preceduto il compagno di squadra Miguel Veloso (11,57) ed Adam Masina (11,35).

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *