Giaccherini in salita, il Bologna va su Ucan: attacco completo?


Si complica la pista Giaccherini e allora il Bologna può tornare su Taider e Ucan per la trequarti. Corvino ipotizza di non aver bisogno di attaccanti ma lavora ad un paio di operazioni

– di Marco Vigarani –

Al Bologna ieri è stato proposto Emanuele Giaccherini (ph. Zimbio)

Emanuele Giaccherini percepisce uno stipendio troppo elevato (ph. Zimbio)

La presenza di Pantaleo Corvino ieri sera a Taormina per il galà del calciomercato ha regalato parole importanti da parte del dirigente rossoblù: alcune da prendere alla lettera ed altre da interpretare. C’è da fidarsi ad esempio quando ha detto di Giaccherini che il suo ingaggio è assolutamente sproporzionato alla dimensione del Bologna: 4 milioni lordi sono un’esagerazione che bloccano qualsiasi ipotesi. Detto che il Sunderland è entrato nell’ordine di idee di concedere un prestito oneroso con obbligo di riscatto e che sta per aggiudicarsi il centrocampista De Guzman dal Napoli come alternativa, la parte più considerevole del lavoro spetta allo staff del giocatore che però dovrebbe dimezzare il proprio onorario per poter rientrare nei parametri stringenti previsti da Corvino che ieri ha allentato la presa. Contemporaneamente allora il club felsineo ha intensificato di nuovo i rapporti con l’agente di Taider che, lusingato dalle offerte dall’estero, ha nel Bologna la sua miglior opzione italiana. Entro un paio di giorni il quadro sarà decisamente più chiaro ed il ragazzo prenderà una decisione definitiva in merito al proprio futuro: oggi è testa a testa tra Giaccherini e Taider come sesto centrocampista della rosa.

Salih Ucan potrebbe rientrare nell'affare Destro (ph. Zimbio)

Salih Ucan potrebbe interessare al Bologna come trequartista (ph. Zimbio)

Resta però una casella importante da riempire nella rosa d Delio Rossi anche per quanto riguarda il trequartista, ruolo nel quale oggi è impiegabile soltanto Brienza. In questo caso il Bologna ha sempre tre giocatori nel mirino per i quali continua a portare un pressing costante in attesa di scegliere l’obiettivo giusto per sferrare l’attacco decisivo. Oggi la prima scelta sembrerebbe essere il turco Salih Ucan che la Roma vuole vedere impiegato con continuità ma che ha incontrato nelle ultime ore l’ostilità del Fenerbahce, club che ne detiene il cartellino e che non sembra intenzionato ad accettare un prestito in Serie A preferendo piuttosto riportarlo a casa. Ieri sera poi Corvino ha parlato a lungo con Giuntoli, collega attivo a Napoli, ed uno dei temi è stato sicuramente anche Omar El Kaddouri: profilo da tempo gradito che il tecnico azzurro Sarri sembra però aver rivalutato nelle ultime settimane. La terza opzione rossoblù è sempre legata al ritorno di Gaston Ramirez, escluso dal progetto tecnico del Southampton ma titolare di un contratto oneroso e di un passaporto extracomunitario che occuperebbe anche il secondo posto disponibile in rosa.

Yassine Benzia, in uscita dal Lione (ph. UEFA)

Yassine Benzia, in uscita dal Lione (ph. UEFA)

Le dichiarazioni più enigmatiche di Corvino a Taormina però sono state quelle riguardanti il reparto offensivo con elogio di Mancosu e suggerimento dell’ipotesi secondo la quale la formazione emiliana potrebbe non inserire altre punte in organico. In realtà arriverà almeno un altro attaccante entro lunedì prossimo anche se il profilo scelto non sarà Eder che piace ma non è mai stato realmente trattato così come non dovrebbe essere neanche l’esperto Marco Borriello e giorno dopo giorno hanno perso consistenza anche le piste extracomunitarie come Valencia e Bolanos. Il Bologna potrebbe sfruttare la corsia già aperta con la Roma per provare ad arrivare ad uno tra Victor Ibarbo e Juan Iturbe ma più realisticamente farà un ulteriore tentativo con l’Hull City per accontentare il tecnico Rossi e mettere di nuovo a sua disposizione Abel Hernandez. Dalla Francia continua ad arrivare il nome di Yassine Benzia, disponibile ad un prezzo competitivo anche a causa di alcuni problemi legati al rinnovo del contratto con il Lione (in scadenza nel 2016) mentre invece non è stata del tutto abbandonata l’idea di arrivare ad Alessandro Matri anche se considerato poco compatibile con Destro.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *