Giak e Floccari premiano un grande Bologna da trasferta


Il Bologna sbanca il Mapei Stadium con un lampo di Giaccherini e la prima rete di Floccari. Tre punti meritati per i ragazzi di Donadoni al termine di una prova di grande maturità

– di Marco Vigarani –

Saphir Taider ha avuto qualche opportunità per segnare al Mapei Stadium (ph. Zimbio)

Saphir Taider ha avuto qualche opportunità per segnare al Mapei Stadium (ph. Zimbio)

Pomeriggio di calcio al Mapei Stadium di Reggio Emilia tra presente e futuro con una squadra che dal nulla è diventata un modello sportivo ed imprenditoriale e l’altra che vuole tornare ai fasti del passato attraverso investimenti e programmazione. Il Sassuolo vuole continuare a stupire magari sognando un posto in Europa per la prossima stagione ma deve fare a meno di tre giocatori importanti come Vrsaljko, Missiroli e Magnanelli mentre il Bologna cerca ancora in trasferta i punti che non riesce a fare al Dall’Ara ma affronta la sfida con una voragine sulla sinistra dovuta all’assenza contemporanea di Masina e Zuniga. Di Francesco pesca a sorpresa dal mazzo la carta dell’ex Laribi per dare qualità al suo centrocampo con Gazzola terzino destro, Donadoni risponde il veterano Morleo con il rientrante Donsah in posizione di mezzala mancina.

Proprio l’ex protagonista della promozione felsinea è oggetto delle attenzioni specifiche di Taider in copertura in un Bologna che si difende con un 4-4-2 aggressivo sulle mezzali neroverdi: la partita appare quindi bloccata con anche qualche contrasto duro. Al quarto d’ora è Destro a cercare lo squillo partendo sulla sinistra per accentrarsi e trovare il tiro deviato in corner mentre pochi minuti dopo è Pellegrini a cercare una pericolosa soluzione da fuori area. A stretto giro di posta arrivano altre occasioni per i rossoblù prima con Destro e poi Taider da lontano ma il Sassuolo si salva e reagisce alzando il baricentro per chiudere i rossoblù nella loro metà campo. Un Bologna propositivo che cerca di sviluppare l’azione in ampiezza contro la verticalità dei padroni di casa purtroppo non trova prima dell’intervallo un vantaggio apparentemente meritato ma esce comunque dal campo con buine risposte sul piano della compattezza e della personalità.

Giaccherini ha aperto le marcature con uno splendido mancino (ph. Schicchi)

Giaccherini ha aperto le marcature con uno splendido mancino (ph. Schicchi)

Nessun cambio in avvio di ripresa per le due squadre ed un Bologna subito pericoloso con Taider che però non riesce clamorosamente ad insaccare di testa un bel cross di Giaccherini e nel giro di dieci minuti arrivano le prime due sostituzioni con Biondini che rileva Laribi e Floccari che prende il posto di Mounier. Oikonomou ha un’altra occasione di testa su corner ma non inquadra la porta di Consigli ma il vantaggio è nell’aria e arriva poco dopo l’ora di gioco con un fantastico mancino di Giaccherini che infila la palla nell’angolino. Esultanza incontenibile per tutto il Bologna e sentito messaggio per il compagno Zuniga, ma il Sassuolo cerca subito il pareggio prima con Berardi poi con Sansone mentre per i rossoblù sono Brighi (nel frattempo subentrato a Donsah) e Destro a tentare la via del raddoppio. Per il Bologna entra anche Ferrari al posto di Morleo, Di Francesco inserisce gli attaccanti Defrel e Trotta ma sono i rossoblù a piazzare il cllpo della sicurezza con Floccari in pieno recupero, caparbio e preciso nello scaricare il raddoppio alle spalle di Consigli.

Il Bologna si conferma una macchina da punti in trasferta ma soprattutto dimostra una personalità da grande squadra imponendo il proprio ritmo al Sassuolo in una gara per ampi tratti dominata. I gol di Giaccherini e Floccari premiano nel migliore dei modi i ragazzi di Donadoni per un lavoro splendido in entrambe le fasi di gioco e regalano tre punti fondamentali per allontanare definitivamente gli spettri della zona retrocessione e guardare al futuro con ottimismo.

Sassuolo-Bologna 0-2
Marcatori: 68′ Giaccherini, 93′ Floccari
Sassuolo (4-3-3): Consigli, Peluso, Acerbi, Cannavaro, Gazzola, Pellegrini (77′ Defrel), Laribi (56′ Biondini), Duncan, Falcinelli, Sansone, Berardi (83′ Trotta). All. Di Francesco.
Bologna (4-3-3): Mirante, Morleo (77′ Ferrari), Oikonomou, Gastaldello, Rossettini, Taider, Diawara, Donsah (72′ Brighi), Destro, Mounier (59′ Floccari), Giaccherini. All. Donadoni.
Arbitro: Cervellera di Taranto
Ammoniti: 87′ Ferrari (B), 90′ Brighi (B)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *